logo

Legittimi i ricorsi di Helvetia Nostra

Il Tribunale Federale dà ragione all'associazione sui permessi di costruzione

 
(foto di archivio Scolari)
 
22
maggio
2013
17:06
Red. Online

BERNA - Helvetia Nostra è legittimata a ricorrere contro la concessione dei permessi di costruzione per nuove residenze secondarie. Lo ha deciso il Tribunale federale discutendo dell'applicazione dell'iniziativa Weber. Questo significa che i ricorsi di Helvetia Nostra contro le domande di permessi di costruzione per abitazioni secondarie (domande peraltro aumentate esponenzialmente dopo l'iniziativa Weber, specie in alcune regioni turistiche) potranno seguire il loro corso. (vedi Suggeriti).

Finora sono stati inoltrati al Tribunale federale 253 ricorsi concernenti il rilascio, tra l'11 marzo e il 31 dicembre 2012, di permessi di costruzione per residenze secondarie. Di questi, 239 sono stati depositati da Helvetia Nostra.

Le decisioni odierne del Tribunale federale in merito alla costruzione di residenze secondarie "attestano il rispetto della Corte suprema per la volontà popolare", si rallegra in un comunicato Helvetia Nostra. Esse rafforzano parallelamente il diritto di ricorso delle organizzazioni di protezione dell'ambiente. Le decisioni rese mercoledì confermano che la Costituzione federale "s'impone ai comuni e ai cantoni, anche contro la loro volontà". L'iniziativa sulle residenze secondarie - viene rilevato - è ormai applicabile dalla data della sua approvazione da parte del sovrano, "anche in assenza di una legge d'applicazione".

Articoli suggeriti

Case secondarie, limitazioni partite

Il Tribunale federale: effetti dell'iniziativa Weber subito dopo il sì popolare

Edizione del 15 agosto 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top