Cultura e spettacoli La fattoria degli animali Tempo Libero Motori Cinema Eureka Gossip Film Festival Parliamone Fotogallery Piazza del Corriere Primo Piano Salute Info Aziende Commenti Dal giornale Sondaggi Web
Elezioni cantonali 2015Expo 2015
Farmacie di turno Emergenze Pronto soccorso Ospedali Cliniche
Trasporti Infostrada Agenda Cinema Musei Gallerie arte
Offerte Concorsi Iniziative Album fotografico
Corriere Lavoro Annunci Extra
Tariffe Acquista singola edizione Nuovo abbonamento Modifica indirizzo Sospensione consegna Scrivici Registrati Pass.Dimenticata
fj-fBzwxdYw
Cultura e spettacoli | Musica -  6 apr 2013 10:26

Luha, superlativo chitarrista slovacco

Il 40.enne di Bratislava guadagna successo con Viaje de Alma e la critica UE

PRAGA - (nostro servizio particolare) Peter Luha, chitarrista e compositore slovacco, è uno degli artisti emergenti dell'Europa centrale che abbiamo avuto il privilegio di scoprire in un viaggio a cavallo delle scorse festività pasquali in Repubblica Ceca. Chitarrista eclettico e virtuoso con solide basi classiche, ma con una propulsione artistica ad ampio raggio che non risparmia la critica sociale, in particolare ai poteri occulti individuati a Bruxelles, Luha - nato nel 1973 - è una figura che poco a poco si sta ritagliando una propria credibilità internazionale nell'ambito di festival artistici e musicali a ridosso del Vecchio continente uscendo a grandi passi da un'ottica cricoscritta all'underground e alla street music: dalla Germania alla Spagna, dalla Francia al Belgio, dall'Ungheria alla Finlandia. Un Vecchio continente verso il quale, grazie anche alla collaborazione con la visual artist del suo Paese Lucia Cèrnekova, ha espresso forti criticità, in particolare per quanto riguarda le degenerazioni dei poteri forti, in primis la "manipolazione dei cittadini", la corruzione e le minacce ambientali. A questo proposito, sulla piattaforma web dell'artista (vedi link), è offerta la visione di diversi short film che sintetizzano al meglio questa posizione critica, nella quale Peter e Lucia (il primo ha curato le musiche di sottofondo, la seconda la parte visiva) dipingono i mali oscuri dell'UE: lavori che a loro volta hanno riscosso sostegno della critica anche fuori dai confini nazionali, e che sembrano voler essere un monito pure verso una Slovacchia che rincorre l'Europa in modo incondizionato, senza "un'indispensabile riflessione" su ciò che è bene e ciò che non lo è dell'unione degli Stati.

Con il suo recente album "Viaje del Alma", che spazia da creazioni di flamenco, gypsy jazz, rock, e bluegrass, Peter Luha ha guadagnato ancora maggiore credibilità e visibilità negli ultimi mesi: un'opera tutta strumentale che è stata anche premiata nell'ambito dei Tais Awards 2013 dedicati agli artisti che si distinguono per la qualità dei propri lavori, dalla Repubblica Ceca alla Slovacchia fino a Oltre oceano. Viaje del Alma, che trova il suo fulcro in un recente viaggio di Luha in terra andalusa, ha pure guadagnato la nomina degli Independent Music Awards nella categoria degli album strumentali. Insomma, Peter Luha è un artista a tutto campo e dal crescente successo, che grazie alle sue notevoli tecniche chitarristiche e qualità di assoluto innovatore, sarebbe un piacere poter ascoltare dal vivo anche nel nostro Paese, dove, ci dice, non si è ancora mai esibito.

 

 

 

6.04.2013 - 10:26
Andrea Colandrea | Aggiornamento: 7 apr 2013 08:42
Zelmerlow ha battuto la concorrenza della russa Polina Gagarina e del trio italiano Il Volo - LE FOTO
VIENNA - Una canzone moderna, una splendida voce e una tipica melodia italiana. Questo è il podio dell'edizione... Leggi
Mai un artista aveva registrato in 18 anni di attività della Fondation Beyeler un pubblico così vasto - Gli ingressi da inizio febbraio sono stati 250mila
RIEHEN (BS) - Grande successo per l'esposizione dedicata a Paul Gauguin alla Fondazione Beyeler di Riehen (BS):... Leggi
Dagli atti del convegno basilese i molti pericoli da affrontare
Si nota da un paio di anni un certo cancan intorno all'italiano (la lingua, non il frontaliere, o non soltanto).... Leggi
Bellinzona: dal giovedì 23 a domenica 26 luglio torna la 15.esima rassegna sopracenerina con ospiti di livello ed un inedito gala
BELLINZONA - Raggiungono il traguardo dei quindici anni di esistenza i Bellinzona Beatles Days, la rassegna creata... Leggi
Un commosso Mario Botta ha ricevuto il premio 2015 per le sue opere e l'impegno all'Accademia di Mendrisio, LE FOTO
LUGANO - Nel 2014 il premio della Fondazione del Centenario BSI era andato a Diego Fasolis e l'anno prima a Bice... Leggi
Domani si celebrerà l'anniversario della scomparsa del pittore svizzero - Esposizioni speciali ne ripercorreranno l'opera
BERNA - Si celebrano domani i 100 anni dalla morte del pittore svizzero Max Buri. Diverse esposizioni speciali... Leggi
Le due imponenti sculture bronzee, "Cavalli in marcia" hanno ornato la cancelleria del Reich fino al 1943 - Scomparsi, sono stati rinvenuti durante un'operazione di ricerca di pezzi d'arte rubati
BERLINO - La polizia tedesca ha recuperato stamani i 'cavalli di Hitler', due imponenti sculture di bronzo che... Leggi
Dalla sua apertura l'isituto di Berna si è affermato a livello nazionale e internazionale - Nel 2014 ha accolto 166'267 visitatori
BERNA - A dieci anni dalla sua apertura il Centro Paul Klee di Berna è ormai diventato un istituto imprescindibile... Leggi
Dopo l'Oscar per La grande bellezza, Sorrentino torna con una nuova pellicola, girata in gran parte nei Grigioni
CANNES - Con "La giovinezza", due anni dopo "La grande bellezza", Paolo Sorrentino torna oggi nel concorso ufficiale... Leggi
COLLEGAMENTI
Edizione del 23 maggio 2015
Programma cinema
Dove
Questa sera
Lugano | Musica classica
City of Birmingham Symphony Orchestra
Concerto diretto da Andris Nelsons. Solista: Baiba Skride, violino. Pagine di Beethoven, Prokofiev, Dvorak. "Lugano Festival".
Palazzo dei Congressi | 20.30
Lugano | Per i ragazzi
Un drago un po' speciale
Teatro di narrazione con il Teatro Pan di Lugano. "Il Maggiolino".
Studio Foce | 15.00
Luogo