Cultura e spettacoli La fattoria degli animali Tempo Libero Motori Cinema Eureka Gossip Film Festival Parliamone Fotogallery Piazza del Corriere Primo Piano Salute Info Aziende Commenti Dal giornale Sondaggi Web
Elezioni cantonali 2015Expo 2015
Farmacie di turno Emergenze Pronto soccorso Ospedali Cliniche
Trasporti Infostrada Agenda Cinema Musei Gallerie arte
Offerte Concorsi Iniziative Album fotografico
Corriere Lavoro Annunci Extra
Tariffe Acquista singola edizione Nuovo abbonamento Modifica indirizzo Sospensione consegna Scrivici Registrati Pass.Dimenticata
XEQXIDbz6Oo
La fattoria degli animali | Amici pelosetti -  20 apr 2012 16:39

La Cassa malati per Micio e Fido

Sempre più numerosi, in Svizzera, gli animali d'affezione con un'assicurazione

Un tempo erano i Micio e i Fido con pedigree a meritarsi anche l'assicurazione malattia. Adesso, vuoi per una maggiore sensibilità nei confronti dei nostri amici a quattro zampe, vuoi per i costi delle cure che, anche per loro, risultano in crescita, tra i detentori di "cassa malati" si riscontrano, sempre più numerosi, cani e gatti "normali".

Il dato è stato diffuso da bonus.ch, unico portale indipendente in Svizzera a offrire un comparatore di assicurazioni per cani e gatti (vd link), che ha preso in esame i dati degli utenti che hanno richiesto un'offerta online nel 2011 in rapporto al 2010. La democratizzazione dell'assicurazione per Micio e Fido è in atto. Inoltre gli umani scelgono per i loro "pelosi" la copertura più estesa possibile, anche a costo di dover pagare di più. La stragrande maggioranza dei richiedenti esige prestazioni senza limiti di importo, preferendo aumentare la franchigia per far abbassare il premio. L'analisi dei dati di bonus.ch mette poi in rilievo un altro dato interessante: sono sempre più numerosi i felini domestici dotati di microchip, sebbene questo mezzo d'identificazione sia ancora facoltativo in Svizzera.

C'è però un fatto che induce a pensare che la pratica di dotare un Micio o un Fido di una "Cassa malati" non sia ancora sufficientemente nota ed è che la maggior parte degli umani assicura i propri pelosi dopo il primo anno di vita (tra il primo e il quarto). Una scelta penalizzante visto che una copertura assicurativa dalla nascita garantisce una protezione ottimale a un costo inferiore. 

20.04.2012 - 16:39
m.c.
Nella Svizzera italiana e nei Grigioni è in atto un vera e propria "mappatura" delle abitudini di questo animale - LE FOTO
È iniziato nella primavera del 2014 il progetto TIGRA che mira a chiarire alcuni aspetti della vita dei cervi... Leggi
Come ogni anno, in questa stagione si ripete la contestata caccia in Canada
NEW YORK - Come ogni anno, in questa stagione si ripete la contestata caccia alle foche in Canada. Secondo quanto... Leggi
In Nuova Zelanda è stato trovato uno degli animali più curiosi del pianeta - Il regalesco nuova verticalmente e vive fino a tremila metri di pronfità
SYDNEY - Uno dei pesci più insoliti degli oceani, un serpente di mare che nuota verticalmente e vive in profondità... Leggi
Il loro numero continua a diminuire anche in Svizzera a causa della scomparsa del loro habitat
BERNA - Il numero di api selvatiche continua a diminuire, anche in Svizzera, a causa soprattutto della scomparsa... Leggi
Il Parco delle Gole della Breggia è popolato da almeno otto specie diverse
Gallerie oscure e pipistrelli: quante volte i film dell'orrore hanno usato questa immagine? Non c'è però nulla... Leggi
Con la primavera tornano i fiori e con loro anche gli insetti: in Svizzera vivono 600 specie di api selvatiche
Con la primavera tornano i fiori e con loro anche gli insetti. Che le api domestiche siano in difficoltà si sa.... Leggi
Uno studio rivela la pratica del cannibalismo fra i tirannosauri, principali predatori di se stessi
ROMA - I Tirannosauri erano cannibali: combattevano e chi vinceva divorava la vittima. Lo testimoniano i segni... Leggi
COLLEGAMENTI
DOCUMENTI
Sondaggio Web
Il tuo Micio o il tuo Fido hanno la cassa malati?
Si
29%
No
71%
Non so
0%
Sondaggio chiuso!
Logo OVT
Edizione del 25 aprile 2015
Programma cinema
Dove
Questa sera
Locarno | Jazz Rock Pop
N'oretta a cantaa insema
Canti popolari con Sandra Eberle e Paolo Tomamichel.
Caffè del Borgo | 20.00
Bellinzona | Conferenze
Da Timbuctù alla città Ticino. Vent'anni di cultura geografica
Conferenze e tavole rotonde in occasione dei 20 anni dell'Associazione Geografi (GEA). Programma su www.gea-ticino.com
Castelgrande | 09.00
Luogo