logo

Superstiti dell'Olocausto contro Israele

Trecento ebrei firmano una lettera sul New York Times per condannare il massacro di palestinesi

 
(foto AP)
 
24
agosto
2014
09:08
ats

NEW YORK - Oltre 300 sopravvissuti e discendenti di sopravvissuti dell'Olocausto hanno pubblicato una lettera a pagamento sul New York Times per condannare "il massacro di palestinesi a Gaza" e per criticare gli Usa per il sostegno che danno ad Israele nelle sue operazioni militari nella Striscia, nonché l'Occidente in generale per la protezione dalle condanne che forniscono al governo israeliano. "Il genocidio comincia sempre con il silenzio", si legge nel testo.

"Come ebrei sopravvissuti e discendenti di sopravvissuti e vittime del genocidio nazista, inequivocabilmente condanniamo il massacro di palestinesi a Gaza e l'attuale occupazione e colonizzazione della storica Palestina", affermano i 327 firmatari della lettera pubblicata del quotidiano newyorkese e sponsorizzata dall'International Jewish Anti-Zionist Network.

Apparentemente l"iniziativa ha avuto origine da uno scritto pubblicato da molti media internazionali in cui il premio Nobel Elie Wiesel paragona Hamas ai nazisti e li accusa di sacrificio di bambini".

"Siamo disgustati e oltraggiati dall'abuso fatto da Wiesel della nostra storia...per giustificare l'ingiustificabile: gli sforzi all'ingrosso di Israele per distruggere Gaza e l'uccisione di oltre 2.000 palestinesi, tra cui centinaia di bambini. Nulla può giustificare il bombardamento di rifugi dell'Onu, case, ospedali e università".

"Dobbiamo tutti alzare la voce e usare il nostro potere collettivo per arrivare alla fine di ogni forma di razzismo, compreso il genocidio di palestinesi in corso", scrivono infine i firmatari della lettera, che si conclude con un appello per "un totale boicottaggio economico, culturale e accademico di Israele".

Articoli suggeriti

Berna, in 800 per la pace a Gaza

Corteo tra le vie della capitale in favore della tregua in Medio Oriente e per fermare Israele: FOTO

Abu Mazen: "Basta versare sangue"

Per il presidente palestinese le parti devono trovare a breve un'intesa per una tregua duratura

Hamas alza il tiro: ucciso un bimbo

S'infiamma il conflitto a Gaza: un israeliano di 5 anni è rimasto vittima di un colpo di mortaio

Edizione del 30 giugno 2016
Segui il CdT sui social
Mobile
L'abbonamento su misura per te
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top