logo

Sostieni Ai Weiwei? Vai in galera

Cina: minaccia a un altro attivista anti governativo

 
08
aprile
2011
13:34
ats/ansa

SHANGHAI - In Cina Zhao Lianhai, attivista impegnato nello scandalo del latte adulterato alla melamina, è stato minacciato di venire rispedito in carcere dopo aver diffuso su internet un video nel quale chiede la liberazione dell'artista dissidente Ai Weiwei. Lo riferisce il South China Morning Post.
Zhao, che ha avuto un figlio malato a causa del latte alla melammina nel 2008 e da allora è impegnato contro il governo nell'ottenere la verità e risarcimenti per tutti i familiari delle vittime, l'anno scorso a novembre è stato arrestato dalla polizia e liberato a dicembre per motivi di salute.
L'uomo ha raccontato al giornale di essere stato prelevato dagli agenti ieri e minacciato con lo spauracchio di finire di nuovo dietro le sbarre se avesse continuato a parlare del trattamento riservato ai dissidenti. Martedì scorso, due giorni dopo la scomparsa di Ai Weiwei (che si è poi scoperto essere stato arrestato dalla polizia dietro il sospetto di «frode fiscale»), Zhao ha pubblicato un video su internet nel quale chiede il rilascio di Ai Weiwei e degli altri dissidenti, notizie sugli scomparsi e si augura «un Paese che abbia un futuro più chiaro, così che i bambini possano crescere in un Paese felice, senza paura, senza persecuzioni».

  da Youtube

Articoli suggeriti

Ondata di arresti fra i dissidenti

Cina: l'UE ha espresso preoccupazione

Edizione del 23 febbraio 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top