logo

FC Ticino: "Non vogliamo fare fusioni"

Il nuovo club vuole raccogliere il massimo numero di soci entro febbraio

 
10
dicembre
2013
15:28
M.P. / Red. Online

BELLINZONA - "Comincia oggi questa iniziativa, un'associazione volta a capire entro febbraio 2014 se il Ticino vuole una squadra unita e competitiva". Queste le parole di Stefano Gilardi, presidente dell'Associazione Football Club Ticino, che ha presentato gli obbiettivi del progetto. "Non siamo qui per fare fusioni o altro, i club e le singole associazioni restano" ha assicurato Gilardi. L'obbiettivo, in uno sport di competizione in continua evoluzione, è di dare uno sbocco ai talenti locali restando legati alla regione. "Il nostro principio sarà ancorare il FC Ticino al territorio" ha affermato il presidente.
L'associazione intende raccogliere il maggior numero di soci entro il 10 febbraio, quando scadrà il termine per inoltrare le licenze. In caso non venissero raccolti fondi sufficienti per iscrivere una squadra in Challenge League, ha spiegato Gilardi, il capitale sarà devoluto al Team Ticino per il progetto Footuro, che sostiene il calcio giovanile ticinese.

Articoli suggeriti

Il Football Club Ticino si presenta

Convocata una conferenza stampa per esporre il progetto di una squadra cantonale

Edizione del 19 giugno 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top