Cultura e spettacoli La fattoria degli animali Tempo Libero Motori Cinema Eureka Gossip Film Festival Parliamone Fotogallery Piazza del Corriere Primo Piano Salute Info Aziende Commenti Dal giornale Sondaggi Web
votazioni 18 maggio 2014
Farmacie di turno Emergenze Pronto soccorso Ospedali Cliniche
Trasporti Infostrada Agenda Cinema Musei Gallerie arte
Offerte Concorsi Iniziative Album fotografico
Impiego Immobiliari Veicoli Generici Annunci Extra
Tariffe Acquista singola edizione Nuovo Modifica Sospensione Scrivici Pass.Dimenticata
Svizzera | Cronaca -  9 gen 2014 10:42

Occhio ai ricatti sessuali sul web

Ora è la polizia friburghese a lanciare l'allarme dopo una trentina di denunce

FRIBURGO - La polizia friburghese mette in guardia dai ricatti sessuali via Internet, dopo aver ricevuto una trentina di denunce. Per evitare la diffusione dei compromettenti video sui social network, le vittime hanno sborsato migliaia di franchi. Un fenomeno che si era diffuso già in Ticino ma che ora sembra colpire appunto la Romandia in particolare.
I cibercriminali generalmente agiscono a partire da paesi africani, come la Costa d'Avorio o il Benin, ed è quindi difficile riuscire ad identificarli ed è impossibile recuperare i filmati, precisa la polizia.
In generale, le vittime, dopo aver conosciuto una ragazza su un sito di incontri, accettano di spogliarsi e masturbarsi davanti alla webcam. Poco tempo dopo viene loro recapitata una mail, nella quale vengono informati che gli atti in questione sono stati commessi davanti a una minorenne.
I cibercriminali minacciano le vittime di conseguenze penali e di divulgare il filmato sulle reti sociali - quali Facebook - se non pagano una determinata somma.
Le vittime sono persone di tutte le età e di tutte le classi sociali. La Svizzera romanda è particolarmente colpita visto che gli autori delle truffe parlano francese.

9.01.2014 - 10:42
ats
Ignote le cause del decesso, ma si esclude l'omicidio - Probabilmente era reduce da una festa
BERNA - Un giovane svizzero di 15 anni è stato trovato morto ieri mattina in un bosco di Köniz nei pressi di... Leggi
I quattro cantoni romandi che hanno votato a favore rilanciano il dibattito dopo la disfatta
GINEVRA - Dopo il secco "no" opposto alla creazione di una cassa malati unica, i quattro cantoni romandi che l'hanno... Leggi
Secondo JobCloud la crescita della busta paga si osserva maggiormente nella fascia d'età 25-34
ZURIGO - I dipendenti di età superiore ai 55 anni tendono in generale a vedere ristagnare il loro stipendio, a... Leggi
Edizione del 30 settembre 2014
Programma cinema
Dove
Questa sera
Lugano | L'altro schermo
Nord-plage
Di José Hayot (F, 2004). V.o. francese/creolo, sott. in francese. "Cinebabel-Caraibi"
Cinema Iride | 20.30
Verscio | Teatro
Stimmentänzer
Con Martin O.
Teatro Dimitri | 20.30
Luogo