Cultura e spettacoli La fattoria degli animali Tempo Libero Motori Cinema Eureka Gossip Film Festival Parliamone Fotogallery Piazza del Corriere Primo Piano Salute Info Aziende Lavora con noi Commenti Dal giornale Sondaggi Web
Elezioni comunali 2013Sochi 2014
Farmacie di turno Emergenze Pronto soccorso Ospedali Cliniche
Trasporti Infostrada Agenda Cinema Musei Gallerie arte Oroscopo
Offerte Concorsi Iniziative Album fotografico
Impiego Immobiliari Veicoli Generici Annunci Extra
Tariffe Acquista singola edizione Nuovo Modifica Sospensione Scrivici Pass.Dimenticata
Ticino e Regioni | Cronaca -  6 mag 2010 14:14

Verzasca SA, 50 anni di energia

L'azienda nacque nel 1960 per realizzare la diga

VOGORNO – Nella sua onorata carriera ha sin qui prodotto 10 miliardi di kWh, e la sua produzione annua – tra alti e bassi – potrebbe soddisfare il fabbisogno di 30 mila economie domestiche. È la diga della Verzasca, vero e proprio monumento della transizione ticinese alla modernità: un manufatto storico – realizzato in comproprietà dalla città di Lugano e dal Cantone – che proprio oggi festeggia il mezzo secolo di vita. O meglio, come ha spiegato il presidente della Verzasca SA Erasmo Pelli, vice sindaco di Lugano: «i cinquant’anni trascorsi dal 6 maggio 1960, giorno in cui venne costituita la società destinata, cinque anni più tardi, a inaugurare il bacino».

Per celebrare lo storico compleanno, la Verzasca SA ha deciso un gesto sostanziale verso i Comuni toccati dall’impianto: Gordola, Tenero, Minusio, Locarno, oltre naturalmente alle comunità della valle. «In occasione del 50. di fondazione», ha annunciato Pelli, «la Verzasca SA verserà un gettito d’imposta annuo supplementare, per un ammontare totale di 220 mila franchi». Un provvedimento, che sarà accompagnato anche da una gratifica per il personale – sono 13 in totale i dipendenti – e verso i pensionati.

6.05.2010 - 14:14
o.b.
Pompaggio, si vedrà

A proposito invece delle prospettive future, per quanto riguarda il controverso tema del pompaggio/turbinaggio – la tecnologia di ultima generazione che potrebbe essere adottata collegando la diga al Lago Maggiore – il presidente del CdA è stato sibillino. «L’idea andrà considerata insieme al Cantone», ha affermato Pelli, « poiché la città di Lugano da sola non potrebbe affrontare l’investimento – circa 250 milioni di franchi – con le sue sole forze». In ogni caso, «se l’iniziativa dovesse davvero prendere corpo, occorrerà riconsiderare la scadenza della concessione: con l’attuale termine fissato al 2045, infatti, sarebbe impossibile ammortizzare l’investimento per questo avanzamento tecnologico».

     I particolari sul giornale | Edizione 07.05.2010 a pagina 27
Il coordinatore della Lega si è incontrato con Luigi Girardi, a processo fra un mese
BELLINZONA - Ci sono gli incontri. E ci sono le registrazioni che figurano agli atti dell'inchiesta. Almeno un... Leggi
Autisti ticinesi esasperati: segnalazione alla polizia dopo l'ennesimo episodio a Mendrisio
MENDRISIO - La concorrenza italiana, alla faccia delle norme vigenti, esaspera i tassisti ticinesi e ieri a Mendrisio,... Leggi
Preavviso sfavorevole al progetto residenziale "Borgo degli Ulivi"
LUGANO - Quel complesso residenziale a Gandria non s'ha da fare. Né ora né mai? Vedremo. Intanto il Cantone,... Leggi
Intervista a Claudio Chiapparino, coordinatore dell'Area Turismo ed Eventi della Città di Lugano
LUGANO - Una sala da concerti vista di giorno sembra vuota e inanimata. Le sedie accatastate,  le scarpe che si... Leggi
Il Credit Suisse si rifiuta di versare 70 franchi da parte di una donna di Bellinzona
BELLINZONA - «No, quell'operazione bancaria non la facciamo perché c'è di mezzo Cuba». In estrema sintesi è... Leggi
Polizia comunale preoccupata per l'aumento del consumo e dello spaccio
LOCARNO - Se da un lato è positivo il bilancio del 2013 della polizia comunale di Locarno, perché sono stati... Leggi
La neo-procuratrice prende posizione: "È stato un errore di mio marito, non ho commesso reato"
LUGANO - La neo-procuratrice pubblica Valentina Item, con una presa di posizione ufficiale inviata alle redazioni,... Leggi
Offerta al Credit Suisse per riscattare i suoi spazi nel quartiere
LUGANO - La Fondazione Maghetti ha avanzato ufficialmente un'offerta per riscattare gli spazi del Credit Suisse... Leggi
PLR, PPD e US criticano l'auto esclusione del gruppo dall'Ufficio presidenziale del Legislativo
BIASCA - «Troppo facile criticare, denigrare persone ed istituzioni sul settimanale della domenica e poi, quando... Leggi
Edizione del 25 aprile 2014
Programma cinema
Dove
Questa sera
Bellinzona | Per i ragazzi
Faccia di pizza
Atelier a cura di Emanuela Bergantino nell'ambito della mostra "I buffi ritratti di Arcimboldo". Info e iscrizioni: 091-835.52.54.
Museo in Erba | 14.30
Ascona | Teatro
Doganieri/Die Zöllner
Con Federico Dimitri e Fabrizio Pestilli della compagnia Tre Secondi. In italiano e tedesco.
Teatro del Gatto | 20.30
Luogo