logo

L'orso entra in una cascina

Intanto il WWF condanna i tentativi di avvelenamento ai danni del plantigrado

 
Un esemplare di orso bruno (Foto AP Photo)
 
14
novembre
2012
17:40
Red. Bellinzona

POSCHIAVO - L'orso è entrato in una cascina di Monte Ross, ai piedi del Sassalbo. Ieri mattina i guardiacaccia hanno raggiunto la località a 1.735 metri. Da qualche giorno difatti M13 non si spostava, come si poteva rilevare dai satelliti. Sul posto si sono constatati alcuni danni sul piazzale antistante le case. L’orso, dopo aver rotto il vetro di una porta, è entrato nel ripostiglio di un’abitazione attratto dai generi alimentari al suo interno e ha provocato disordine. Fortunatamente da domenica sera il monte era disabitato. I proprietari sono stati informati. Dal canto suo il WWF condanna i tentativi di avvelenamento dell’orso in Valposchiavo. In particolare perché i bocconi avvelenati rischiano di mettere in pericolo anche altri animali come cani, volpi e bestie selvatiche.

Articoli suggeriti

Bocconi avvelenati in Valposchiavo

L'orso M13 sta bene - La polizia ha fermato una persona

L`ora del letargo dell`orso

Joanna Schoenenberger ci parla di M13, 'auffällig' e non 'problematico'

Notte movimentata a Poschiavo

M13 si è avvicinato al villaggio e, per dissuaderlo, è stato sparato un colpo

Edizione del 19 giugno 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top