Cultura e spettacoli La fattoria degli animali Tempo Libero Motori Cinema Eureka Gossip Film Festival Parliamone Fotogallery Piazza del Corriere Primo Piano Salute Info Aziende Lavora con noi Commenti Dal giornale Sondaggi Web
Elezioni comunali 2013Sochi 2014
Farmacie di turno Emergenze Pronto soccorso Ospedali Cliniche
Trasporti Infostrada Agenda Cinema Musei Gallerie arte Oroscopo
Offerte Concorsi Iniziative Album fotografico
Impiego Immobiliari Veicoli Generici Annunci Extra
Tariffe Acquista singola edizione Nuovo Modifica Sospensione Scrivici Pass.Dimenticata
Ticino e Regioni | Cronaca -  29 giu 2013 09:14

Elicottero precipita a Lodrino
Quattro morti nello schianto

Il pilota avrebbe tentato un atterraggio d'emergenza senza successo

LODRINO - Tragedia a Lodrino. Un elicottero, sabato mattina, è precipitato e si è schiantato al suolo, poco dopo le 8, provocando la morte di quattro persone. Il velivolo, della Heli Tv, è caduto all'interno della cava Ghisletta e il proprietario, Fulvio Ghisletta, è stato avvertito della tragedia telefonicamente, poco dopo l'accaduto, da un amico. Secondo le testimonianze raccolte sul posto dal CdT Online, sono numerose le persone nella zona che hanno udito lo schianto. Pochi, però, hanno visto l'accaduto. Secondo quanto riferito al proprietario della cava dall'amico che ha visto l'elicottero cadere, il velivolo, mentre precipitava, perdeva pezzi. Una versione che, ovviamente, deve ncora essere verificata dalle autorità competenti, ma che viene sostenuta dal racconto di una famiglia - marito, moglie e due figli, che ha sentito il tonfo "in presa diretta", a poche decine di metri di distanza.

Il capofamiglia, sulla trentina, dice di aver prima sentito le pale dell'elicottero fare "uno strano rumore" e di aver poi assistito allo schianto: "Ho visto l'elicottero cadere verticalmente, è stata un'esperienza impressionante, un gran botto e poi più nulla". L'uomo fatica a parlare, lo spavento è stato enorme. Sulla tragedia che ne è seguita si sa poco o nulla, era presto. "Quando è accaduto stavamo dormendo", ci spiega un altro uomo in giardino con i propri famigliari, nel confinante Comune di Iragna.

I SUPERSTITI

Nella cava Ghisletta, le notizie sono contradittorie. Nessuno è a conoscenza di superstiti. Ghisletta: "Non mi risulta che qualcuno si sia salvato, del resto lo vedete: quel che resta dell'elicottero lo avete davanti a voi. Come sarebbe possibile?". Le informazioni "filtrate" in mattina e diffuse anche dalla RSI, parlano di due superstiti: un assistente di volo e un passeggero. Sarebbero riusciti a saltare dall'elicottero, poco prima delllo schianto, mentre volava basso a ridosso della cava nella quale è poi precipitato provocando la tragedia.

IL MOTIVO DELLO SCHIANTO

La dinamica dell'incidente, come detto, deve ancora essere chiarita, ma sembra che l'elicottero volando basso, abbia colpito un albero (qualcuno parla di una roccia o di un sasso) con una pala. Secondo un altro testimone, prima di cadere, il velivolo avrebbe raggiunto la diga del Ritom e sarebbe tornato indietro per poter verificare il danno subito, senza riuscire, appunto, a rientrare alla base o a planare sul campo antistante la cava. La Scientifica è al lavoro. "Tornato verso Lodrino - riferisce un operaio che conosce bene la zona - il pilota avrebbe tentato un atterraggio d'emergenza, purtroopo senza successo. Questo, almeno, è quello che si dice. Di più non posso dirvi".

LA DICHIARAZIONE DI GIOVANNI FRAPOLLI, TITOLARE DELLA HELI TV

Giovanni Frapolli, direttore di Heli Tv, ha dichiarato a Ticinonews che ai comandi del velivolo vi era un pilota sessantenne con molta esperienza alle spalle.
Per la Heli Tv si tratta del secondo incidente mortale in meno di un anno, dopo quello costato la vita a un pilota lo scorso settembre a Lodano (vedi suggeriti).

29.06.2013 - 09:14
Simone Fassora e Andrea Colandrea | Aggiornamento: 29 giu 2013 21:27
Ad avere la peggio il motociclista, ma le sue ferite non sembrano gravi - GUARDA LE FOTO
STABIO - Incidente mercoledì pomeriggio, poco prima delle 16.00, a Stabio, sulla strada principale, all'altezza... Leggi
Il Comune chiude i conti in positivo per il decimo anno consecutivo
COLLINA D'ORO -  A fronte di un totale di entrate di 30,2 milioni di franchi e di uscite di 30,1 mio di franchi... Leggi
Trovato un accordo per istituire un servizio viaggiatori regionale tra Como/Albate e Stabio
BELLINZONA - La strategia avviata dal Dipartimento del territorio negli scorsi mesi per contrastare gli effetti... Leggi
Il piccolo di 5 anni è caduto dalle rocce all'esterno del castello di Bellinzona - LE FOTO
BELLINZONA - Non dovrebbe aver riportato ferite gravi, il bambino di 5 anni protagonista di una caduta all'esterno... Leggi
TI/STREET/ART, festival delle culture urbane, parte sabato 26 aprile, fino a mezzanotte
LUGANO -"Street art", ovvero l'espressione creativa che nasce e fa mostra di se nella quotidianità urbana, spesso... Leggi
Attraversava la strada, non sulle strisce, in via d'Alberti, quando è stata urtata - Non è grave
CHIASSO - Non dovrebbe aver riportato ferite particolarmente gravi, la giovane donna che è stata investita mentre... Leggi
Il partito depositerà un'iniziativa per ancorare il voto del 9 febbraio alla costituzione ticinese
BELLINZONA – Mercoledì, alle 14, l'UDC ticinese firmerà e depositerà presso la cancelleria dello Stato la... Leggi
Tre anni fa l'autotrasportatore italiano aveva travolto un 77.enne ai lati della A2 a Gnosca
BELLINZONA - Ci fu negligenza. Un 29.enne autotrasportatore italiano è stato condannato ieri in Pretura penale... Leggi
Bellinzona, ricorso al Consiglio di Stato contro la variante di Piano regolatore
BELLINZONA - Era passata di misura alle urne. Ora, dopo il voto popolare, dovrà superare un altro scoglio. Quello... Leggi
Edizione del 23 aprile 2014
Programma cinema
Dove
Questa sera
Locarno | Conferenze
Unamuno, Machado e la generazione del 98
Relatore: José Angel Agudo Rios.
Biblioteca Cantonale | 19.00
Bellinzona | Conferenze
Aggregazioni
Relatori: Mario Branda, Reto Malandrini.
Centro diurno ATTE | 13.30
Luogo