logo

Sì, Alina ha partorito a Sant'Anna

La compagna di Vladimir Putin è stata ospite della struttura un paio di settimane fa, ma il presidente russo non era in Ticino - Il Cremlino smentisce

 
(foto Maffi)
 
13
marzo
2015
12:28
Red. Lugano / Red. Online

LUGANO - La notizia sta facendo il giro di tutto il mondo. Alla nostra redazione sono giunte richieste di informazioni anche da Berlino e Roma circa la presenza a Lugano del presidente russo Vladimir Putin. Lo stesso avrebbe accompagnato la sua fidanzata a partorire in una clinica conosciuta per la sua eccellenza, la Sant'Anna di Sorengo. Ebbene, stando a nostre verifiche, la donna, Alina Kabayeva, ex ginnasta di successo, è effettivamente stata ospite della struttura, dove ha messo al mondo una bambina. Ma questo lieto evento è avvenuto già da almeno un paio di settimane e, soprattutto, non è legato in alcun modo alla "sospetta" sparizione dalle scene pubbliche di Putin che da inizio marzo e fino a venerdì mattina è scomparso dai riflettori. Putin oltretutto non avrebbe mai messo piede in Ticino durante il soggiorno della compagna.

Il Cremlino nel pomeriggio ha smentito la notizia della nascita per bocca del portavoce Dmitri Peskov: "Le voci in tale senso non corrispondo alla verità". Da segnalare, intanto, che proprio il presidente russo è riapparso oggi in pubblico dopo la "misteriosa" assenza. Il sito internet ufficiale del Cremlino ha infatti pubblicato la foto di un incontro odierno tra lo stesso Putin e il presidente della Corte suprema Viaceslav Lebedev sulla riforma del sistema giudiziario. Foto che, tuttavia, "Business Insider" ritiene risalga al 2014.

Prossimi Articoli

La polizia cerca quest'uomo

Fabio Goldhorn di Cugnasco/Gerra è scomparso sabato nel primo pomeriggio

Mogno, quel simbolo di rinascita

Commozione e fierezza alla giornata per i 30 anni dalla valanga e i 20 della chiesa di Botta

Edizione del 27 giugno 2016
Segui il CdT sui social
Mobile
L'abbonamento su misura per te
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top