Cultura e spettacoli La fattoria degli animali Tempo Libero Motori Cinema Eureka Gossip Film Festival Parliamone Fotogallery Piazza del Corriere Primo Piano Salute Info Aziende Commenti Dal giornale Sondaggi Web
Elezioni cantonali 2015Expo 2015
Farmacie di turno Emergenze Pronto soccorso Ospedali Cliniche
Trasporti Infostrada Agenda Cinema Musei Gallerie arte
Offerte Concorsi Iniziative Album fotografico
Corriere Lavoro Annunci Extra
Tariffe Acquista singola edizione Nuovo abbonamento Modifica indirizzo Sospensione consegna Scrivici Registrati Pass.Dimenticata
Ticino | Cronaca -  6 mag 2010 14:14

Verzasca SA, 50 anni di energia

L'azienda nacque nel 1960 per realizzare la diga

VOGORNO – Nella sua onorata carriera ha sin qui prodotto 10 miliardi di kWh, e la sua produzione annua – tra alti e bassi – potrebbe soddisfare il fabbisogno di 30 mila economie domestiche. È la diga della Verzasca, vero e proprio monumento della transizione ticinese alla modernità: un manufatto storico – realizzato in comproprietà dalla città di Lugano e dal Cantone – che proprio oggi festeggia il mezzo secolo di vita. O meglio, come ha spiegato il presidente della Verzasca SA Erasmo Pelli, vice sindaco di Lugano: «i cinquant’anni trascorsi dal 6 maggio 1960, giorno in cui venne costituita la società destinata, cinque anni più tardi, a inaugurare il bacino».

Per celebrare lo storico compleanno, la Verzasca SA ha deciso un gesto sostanziale verso i Comuni toccati dall’impianto: Gordola, Tenero, Minusio, Locarno, oltre naturalmente alle comunità della valle. «In occasione del 50. di fondazione», ha annunciato Pelli, «la Verzasca SA verserà un gettito d’imposta annuo supplementare, per un ammontare totale di 220 mila franchi». Un provvedimento, che sarà accompagnato anche da una gratifica per il personale – sono 13 in totale i dipendenti – e verso i pensionati.

6.05.2010 - 14:14
o.b.
Pompaggio, si vedrà

A proposito invece delle prospettive future, per quanto riguarda il controverso tema del pompaggio/turbinaggio – la tecnologia di ultima generazione che potrebbe essere adottata collegando la diga al Lago Maggiore – il presidente del CdA è stato sibillino. «L’idea andrà considerata insieme al Cantone», ha affermato Pelli, « poiché la città di Lugano da sola non potrebbe affrontare l’investimento – circa 250 milioni di franchi – con le sue sole forze». In ogni caso, «se l’iniziativa dovesse davvero prendere corpo, occorrerà riconsiderare la scadenza della concessione: con l’attuale termine fissato al 2045, infatti, sarebbe impossibile ammortizzare l’investimento per questo avanzamento tecnologico».

     I particolari sul giornale | Edizione 07.05.2010 a pagina 27
L'Associazione dovrà raccogliere 10 milioni il primo anno e 8 a partire dal secondo per finanziare il Gran Premio elettrico sulle rive del Ceresio
LUGANO - Lugano fa sul serio e vuole portare già nel 2016 un Gran Premio di Formula E sulle rive del Ceresio:... Leggi
L'incidente è avvenuto questa mattina alle 5.30 alla rotonda di Vezia della Vedeggio-Cassarate - LE FOTO
VEZIA - È stata trasportata al pronto soccorso dal personale sanitario della Croce Verde di Lugano in gravi condizioni,... Leggi
Il municipale socialista di Massagno è accusato di aver diffamato su Facebook il compianto Giuliano Bignasca e Massimiliano Robbiani
LUGANO - Si è aperto questa mattina in Pretura il processo nei confronti di Adriano Venuti, il municipale PS di... Leggi
Ultimato il programma per la grande festa di apertura in settembre del nuovo centro culturale cittadino
LUGANO - Fervono gli ultimi preparativi per la grande festa di inaugurazione del nuovo centro culturale di Lugano.... Leggi
Ingegneri della FIA hanno ispezionato il possibile circuito per le monoposto elettriche - GUARDA LE FOTO
LUGANO - Ieri diversi ingegneri della FIA Formula E Championship (la Formula 1 elettrica) erano a Lugano per effettuare... Leggi
I turisti diretti a Milano continuano a disertare gli alberghi del Mendrisiotto
CHIASSO - A due mesi esatti dalla chiusura di Expo Milano 2015, negli alberghi del Mendrisiotto non si è ancora... Leggi
Avrebbe diffamato Giuliano Bignasca sul proprio profilo Facebook
BELLINZONA - Le esternazioni, pubblicate alcuni mesi or sono nei confronti del defunto Giuliano Bignasca, sono... Leggi
Manuele Bertoli parla delle sfide della scuola in Ticino in un periodo di profondi cambiamenti
BELLINZONA - La scuola dell'obbligo in Ticino sta affrontando un periodo di profondi cambiamenti con l'armonizzazione... Leggi
Edizione del 28 agosto 2015
Programma cinema
Dove
Questa sera
Biasca | Jazz Rock Pop
Spartyto Young
Con Charlie Roe & The Washing Machine, Kiliradio, Karma Krew.
Piazza | 20.30
Arzo | Teatro
Oh, mon doux pays
Testo e regia di Amir Nizar Zuabi, con Corinne Jaber. In francese. "Racconti di qui e d'altrove - XVI festival internazionale di narrazione".
Piazza | 21.30
Luogo