Cultura e spettacoli La fattoria degli animali Tempo Libero Motori Cinema Eureka Gossip Film Festival Parliamone Fotogallery Piazza del Corriere Primo Piano Salute Info Aziende Commenti Dal giornale Sondaggi Web
votazioni 18 maggio 2014
Farmacie di turno Emergenze Pronto soccorso Ospedali Cliniche
Trasporti Infostrada Agenda Cinema Musei Gallerie arte
Offerte Concorsi Iniziative Album fotografico
Impiego Immobiliari Veicoli Generici Annunci Extra
Tariffe Acquista singola edizione Nuovo Modifica Sospensione Scrivici Pass.Dimenticata
Ticino | Cronaca -  6 mag 2010 14:14

Verzasca SA, 50 anni di energia

L'azienda nacque nel 1960 per realizzare la diga

VOGORNO – Nella sua onorata carriera ha sin qui prodotto 10 miliardi di kWh, e la sua produzione annua – tra alti e bassi – potrebbe soddisfare il fabbisogno di 30 mila economie domestiche. È la diga della Verzasca, vero e proprio monumento della transizione ticinese alla modernità: un manufatto storico – realizzato in comproprietà dalla città di Lugano e dal Cantone – che proprio oggi festeggia il mezzo secolo di vita. O meglio, come ha spiegato il presidente della Verzasca SA Erasmo Pelli, vice sindaco di Lugano: «i cinquant’anni trascorsi dal 6 maggio 1960, giorno in cui venne costituita la società destinata, cinque anni più tardi, a inaugurare il bacino».

Per celebrare lo storico compleanno, la Verzasca SA ha deciso un gesto sostanziale verso i Comuni toccati dall’impianto: Gordola, Tenero, Minusio, Locarno, oltre naturalmente alle comunità della valle. «In occasione del 50. di fondazione», ha annunciato Pelli, «la Verzasca SA verserà un gettito d’imposta annuo supplementare, per un ammontare totale di 220 mila franchi». Un provvedimento, che sarà accompagnato anche da una gratifica per il personale – sono 13 in totale i dipendenti – e verso i pensionati.

6.05.2010 - 14:14
o.b.
Pompaggio, si vedrà

A proposito invece delle prospettive future, per quanto riguarda il controverso tema del pompaggio/turbinaggio – la tecnologia di ultima generazione che potrebbe essere adottata collegando la diga al Lago Maggiore – il presidente del CdA è stato sibillino. «L’idea andrà considerata insieme al Cantone», ha affermato Pelli, « poiché la città di Lugano da sola non potrebbe affrontare l’investimento – circa 250 milioni di franchi – con le sue sole forze». In ogni caso, «se l’iniziativa dovesse davvero prendere corpo, occorrerà riconsiderare la scadenza della concessione: con l’attuale termine fissato al 2045, infatti, sarebbe impossibile ammortizzare l’investimento per questo avanzamento tecnologico».

     I particolari sul giornale | Edizione 07.05.2010 a pagina 27
Polizia e Guardia di confine hanno svolto controlli mirati mercoledì e giovedì notte in più cantoni
BELLINZONA - Diversi Corpi di polizia, unitamente al Corpo delle guardie di confine, hanno svolto durante le notti... Leggi
Fulvio Pelli: sono troppo alte le aspettative finanziarie della Congregazione
LUGANO - Il gruppo ospedaliero svizzero Genolier si ritira dalla corsa all'acquisto della Clinica Luganese Moncucco.... Leggi
Al portale Sud di Bodio gli ultimi 54 metri - Lunghezza complessiva del sistema di 152 km
BODIO - Gli ultimi metri di binario definitivo nella galleria ferroviaria di base del San Gottardo saranno posati... Leggi
Catturati in Francia saranno giudicati a Lugano, avevano commesso furti a Castagnola
LUGANO - Tre rumeni di 25, 22 e 20 anni, ieri sono stati estradati in Ticino dalla Francia, dove sono stati arrestati... Leggi
In dogana a Chiasso-Brogeda la metà della somma gli è già stata sequestrata in attesa della multa
CHIASSO - Nuovo sequestro valutario alla frontiera di Chiasso-Brogeda. La Guardia di finanza, ieri, ha bloccato... Leggi
Il Centro di Medicina Computazionale in Cardiologia nel programma della tivù britannica
LUGANO - BBC Arabia, il canale televisivo trasmesso dalla BBC in lingua araba in tutto il Medio Oriente, ha mandato... Leggi
Pressing del Cantone sulla Città alle prese con una voragine senza precedenti
LUGANO - Il Cantone scrive nuovamente a Lugano e, dopo aver chiesto chiarimenti sull'operazione di rientro finanziario... Leggi
Edizione del 31 ottobre 2014
Programma cinema
Dove
Questa sera
Coglio | Jazz Rock Pop
The Irving Berlin Songbook
Jazz con Alfredo Ferrario, clarinetto e Paolo Birro, pianoforte.
Eco Hotel Cristallina | 21.00
Roveredo Capriasca | Jazz Rock Pop
Jeff Zima Trio
Blues con Jeffe Zima, chitarra; Damien Daigneau, batteria; Matthieu Gastaldi, percussione.
Locanda del Giglio | 21.30
Luogo