Cultura e spettacoli La fattoria degli animali Tempo Libero Motori Cinema Eureka Gossip Film Festival Parliamone Fotogallery Piazza del Corriere Primo Piano Salute Info Aziende Commenti Dal giornale Sondaggi Web
Elezioni cantonali 2015
Farmacie di turno Emergenze Pronto soccorso Ospedali Cliniche
Trasporti Infostrada Agenda Cinema Musei Gallerie arte
Offerte Concorsi Iniziative Album fotografico
Corriere Lavoro Annunci Extra
Tariffe Acquista singola edizione Nuovo abbonamento Modifica indirizzo Sospensione consegna Scrivici Registrati Pass.Dimenticata
Ticino | Cronaca -  29 giu 2013 09:14

Elicottero precipita a Lodrino
Quattro morti nello schianto

Il pilota avrebbe tentato un atterraggio d'emergenza senza successo

LODRINO - Tragedia a Lodrino. Un elicottero, sabato mattina, è precipitato e si è schiantato al suolo, poco dopo le 8, provocando la morte di quattro persone. Il velivolo, della Heli Tv, è caduto all'interno della cava Ghisletta e il proprietario, Fulvio Ghisletta, è stato avvertito della tragedia telefonicamente, poco dopo l'accaduto, da un amico. Secondo le testimonianze raccolte sul posto dal CdT Online, sono numerose le persone nella zona che hanno udito lo schianto. Pochi, però, hanno visto l'accaduto. Secondo quanto riferito al proprietario della cava dall'amico che ha visto l'elicottero cadere, il velivolo, mentre precipitava, perdeva pezzi. Una versione che, ovviamente, deve ncora essere verificata dalle autorità competenti, ma che viene sostenuta dal racconto di una famiglia - marito, moglie e due figli, che ha sentito il tonfo "in presa diretta", a poche decine di metri di distanza.

Il capofamiglia, sulla trentina, dice di aver prima sentito le pale dell'elicottero fare "uno strano rumore" e di aver poi assistito allo schianto: "Ho visto l'elicottero cadere verticalmente, è stata un'esperienza impressionante, un gran botto e poi più nulla". L'uomo fatica a parlare, lo spavento è stato enorme. Sulla tragedia che ne è seguita si sa poco o nulla, era presto. "Quando è accaduto stavamo dormendo", ci spiega un altro uomo in giardino con i propri famigliari, nel confinante Comune di Iragna.

I SUPERSTITI

Nella cava Ghisletta, le notizie sono contradittorie. Nessuno è a conoscenza di superstiti. Ghisletta: "Non mi risulta che qualcuno si sia salvato, del resto lo vedete: quel che resta dell'elicottero lo avete davanti a voi. Come sarebbe possibile?". Le informazioni "filtrate" in mattina e diffuse anche dalla RSI, parlano di due superstiti: un assistente di volo e un passeggero. Sarebbero riusciti a saltare dall'elicottero, poco prima delllo schianto, mentre volava basso a ridosso della cava nella quale è poi precipitato provocando la tragedia.

IL MOTIVO DELLO SCHIANTO

La dinamica dell'incidente, come detto, deve ancora essere chiarita, ma sembra che l'elicottero volando basso, abbia colpito un albero (qualcuno parla di una roccia o di un sasso) con una pala. Secondo un altro testimone, prima di cadere, il velivolo avrebbe raggiunto la diga del Ritom e sarebbe tornato indietro per poter verificare il danno subito, senza riuscire, appunto, a rientrare alla base o a planare sul campo antistante la cava. La Scientifica è al lavoro. "Tornato verso Lodrino - riferisce un operaio che conosce bene la zona - il pilota avrebbe tentato un atterraggio d'emergenza, purtroopo senza successo. Questo, almeno, è quello che si dice. Di più non posso dirvi".

LA DICHIARAZIONE DI GIOVANNI FRAPOLLI, TITOLARE DELLA HELI TV

Giovanni Frapolli, direttore di Heli Tv, ha dichiarato a Ticinonews che ai comandi del velivolo vi era un pilota sessantenne con molta esperienza alle spalle.
Per la Heli Tv si tratta del secondo incidente mortale in meno di un anno, dopo quello costato la vita a un pilota lo scorso settembre a Lodano (vedi suggeriti).

29.06.2013 - 09:14
Simone Fassora e Andrea Colandrea | Aggiornamento: 29 giu 2013 21:27
Dal primo pomeriggio parte poi lo scrutinio delle schede - La partita principale si gioca tra leghisti e liberali: riusciranno questi ultimi a riprendersi la maggioranza relativa?
BELLINZONA - La lunga cavalcata elettorale per il rinnovo dei poteri cantonali, quest'oggi, è giunta al traguardo.... Leggi
L'incidente si è verificato questa mattina a Riazzino - Uno dei due occupanti è stato trasportato al Civico di Lugano con l'elicottero
RIAZZINO - Un grave incidente della circolazione ha avuto luogo questa mattina, verso le 6.15, sulla strada Cantonale... Leggi
Nei confronti del candidato PLR per il Gran Consiglio è stato aperto un procedimento per frode elettorale
LUGANO - Il Ministero pubblico, nella persona del sostituto procuratore generale Nicola Respini, dopo averlo... Leggi
Così il candidato PLR nella bufera per le 14 schede in suo possesso
LUGANO Michele Kauz, il candidato del PLR che aveva schede elettorali a sua disposizione e si è vantato con una... Leggi
Foletti: "Troppo lenta sul Preventivo" - Jelmini: "Per far le cose bene serve tempo"
LUGANO - "Com'è possibile che la Commissione della gestione del Gran Consiglio impiega sei settimane per esaminare... Leggi
Con "Gioco in Città" si è festeggiato il movimento e avvicinato il pubblico alle attività - LE FOTO
LUGANO - "Gioco in Città" è uno degli eventi che si terranno nel corso del 2015 per festeggiare come si deve... Leggi
Posata la prima pietra nell'ambito dei lavori per completare il percorso escursionistico - Arriverà il vecchio ponte del Ciani, FOTO
LUGANO - Sostituita da un manufatto più moderno nel corso del rifacimento della foce del Cassarate, la storica... Leggi
Riscuotono successo le iniziative per salvare gli uffici dei Mendrisio e di Boffalora
MENDRISIO/CHIASSO - Si sta trasformando in una valanga di firme lo scalpore che ha creato la notizia della prossima... Leggi
Edizione del 18 aprile 2015
Programma cinema
Dove
Questa sera
Cagiallo | Per i ragazzi
Il folletto e il contadino
Narrazioni a cura di Vicky De Stephanis. "Storie al lavatoio". In caso di maltempo lo spettacolo sarà annullato.
Lavatoio | 15.00
Lugano | Per i ragazzi
La pecora nera
Testo e regia Daniel Gol, con Daniel Gol e Alessandro Nosotti del Teatro Distinto. Dai 3 anni.
Teatro Foce | 16.00
Luogo