Comportamento

Caro padrone sono qui
Ecco perché ululo!

Caro padrone sono qui <br />Ecco perché ululo!
Emettendo questo strano verso, condiviso con i «cugini» lupi, i cani danno voce alla loro esigenza di contatto con noi.

Caro padrone sono qui
Ecco perché ululo!

Emettendo questo strano verso, condiviso con i «cugini» lupi, i cani danno voce alla loro esigenza di contatto con noi.

Sarà capitato almeno una volta a tutti di entrare in casa dopo aver lasciato per un po’ il proprio cane da solo, magari per buona parte della giornata, e sorprendersi nel vedere ululare il proprio amico a quattro zampe. Davanti a questo fenomeno c’è chi sorride, mentre altri si preoccupano. Cerchiamo allora di scoprire le cause di questo comportamento così particolare. L’ululato è ciò che al cane è rimasto in comune con i suoi «cugini», i lupi. Questi animali, infatti, soprattutto durante l’inverno, emettono il suono che gli è tipico per avvisare della propria presenza gli altri componenti del branco, sparsi per il bosco, arrivando così, eventualmente, a potersi riunire.

Ma non è così frequente che i cani ululino o, per lo meno, non lo fanno tutti. Il codice comportamentale assunto da Fido, solitamente, va dalle espressioni «facciali» ai guaiti, all’abbaiare fino al ringhio. Ma quando è proprio il cane a ululare, perché lo fa? Se per esempio i Siberian Husky e gli Alaskan Malamute utilizzano di norma tale forma di comunicazione perché il loro legame con i lupi è rimasto molto stretto dal punto di vista genetico, nelle altre razze l’ululato è un’espressione speciale, messa in atto per dire qualcosa in particolare.

È infatti la vocalizzazione della ricerca, del richiamo, della tensione verso l’altro. Quando entriamo in casa e sulla porta il cane ci accoglie con quel suono prolungato, quasi acuto, manifesta il suo bisogno di contatto, il suo affetto. Infatti, non è raro che il suo verso, per quanto forte, possa apparirci quasi dolce, a tal punto da intenerirci il cuore. Allora si può dire che quell’esigenza di «ritrovarsi», quel richiamo all’unità con la sua famiglia, sia la stessa nel cane e nel lupo, anche se viene messa in atto in contesti e modalità diversi, nonché verso destinatari che non appartengono alla stessa specie. E quei destinatari di tanta affettuosa ricerca, nel caso dei cani, siamo proprio noi.

Un altro motivo per cui può capitare di sentire un cane ululare, piuttosto che abbaiare, è l’assonanza che l’animale mette in atto rispetto al suono di una sirena: ci sono cani più sensibili di altri a questo fenomeno, ma questo ha più probabilmente a che fare con l’apprendimento che i cuccioli hanno acquisito lungo i primi mesi della loro vita.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Animali
  • 1