Salute

Conoscere e prevenire
i calcoli renali felini

Conoscere e prevenire <br />i calcoli renali felini
Anche i gatti possono soffrire di problemi alle vie urinarie perché, diversamente dai cani, bevono e si idratano molto meno

Conoscere e prevenire
i calcoli renali felini

Anche i gatti possono soffrire di problemi alle vie urinarie perché, diversamente dai cani, bevono e si idratano molto meno

I nostri amici felini, al contrario di altri animali da compagnia come i cani, bevono relativamente poco. E questa cattiva abitudine fa sì che siano più predisposti alla formazione di cristalli e calcoli renali. Poiché l’acqua è uno degli elementi fondamentali per l’equilibrio dell’organismo dei gatti, ogni padrone deve assicurarsi che il proprio animale ne assuma la giusta quantità. Ma come aiutarlo a bere di più, in modo da prevenire i calcoli?

È possibile andare incontro alle esigenze del proprio micio lasciandogli per esempio sempre a disposizione una ciotola con acqua fresca e pulita. Inoltre, sarebbe opportuno assecondarlo nel caso in cui dimostrasse di preferire quella corrente che sgorga direttamente dal rubinetto di casa.

Anche l’alimentazione è molto importante per evitare la formazione di calcoli renali. L’insorgenza di disturbi del tratto urinario inferiore, infatti, è spesso condizionata da fattori come l’obesità, la sterilizzazione e, non ultimo per importanza, il tipo di dieta adottata. È necessario puntare su cibi ricchi di liquidi, soprattutto nel caso di un’alimentazione basata su crocchette. In questo caso è possibile aggiungere sostanze come l’acqua del tonno al naturale, il succo di vongole e il brodo di carne e di pollo a ciò che si dà loro da mangiare.

In commercio sono inoltre disponibili anche differenti mangimi – come crocchette ma non solo – pensati apposta per la prevenzione, oltre a essere molto equilibrati per rispettare le esigenze nutrizionali feline. Se però il gatto va spesso sulla lettiera senza riuscire a urinare o fa frequenti piccoli schizzi accompagnati da lamenti è indispensabile rivolgersi al veterinario e far eseguire una visita clinica, con la quale si potrà diagnosticare tempestivamente l’eventuale presenza di calcoli renali. Non sempre si ricorre a terapie chirurgiche, necessarie solo nei casi più gravi in cui c’è un’ostruzione totale delle vie urinarie.

Altri sintomi comuni che potrebbero rivelare questo fastidioso problema sono anche la presenza di sangue nelle urine e la minzione inappropriata, cioè fatta in luoghi non adatti, come per esempio fuori dalla cassetta.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Animali
  • 1