Salute

Diabete in cani e gatti:
prevenzione essenziale

Diabete in cani e gatti: <br />prevenzione essenziale
Questa malattia non interessa solo gli umani, ma anche i nostri amici a quattro zampe. Attenzione all’aumento della sete e alla perdita di peso

Diabete in cani e gatti:
prevenzione essenziale

Questa malattia non interessa solo gli umani, ma anche i nostri amici a quattro zampe. Attenzione all’aumento della sete e alla perdita di peso

Così come avviene per gli esseri umani, anche cani e gatti possono ammalarsi di diabete. Si tratta di una patologia che spesso non viene riconosciuta dai proprietari di animali, in quanto i suoi sintomi possono essere confusi con altro. Nonostante possa potenzialmente colpire tutti gli esemplari, alcune razze sono più interessate di altre. I cani devono spesso fare i conti con il diabete di tipo 1. Questa malattia è diffusa in particolar modo nei Terrier, nei Labrador, nei Golden Retriever e nei Setter.

La situazione è differente tra i gatti, che soffrono più spesso di diabete di tipo 2. Devono fare particolare attenzione i proprietari di esemplari sterilizzati, per i quali va curata soprattutto l’alimentazione. Una dieta scorretta, infatti, può favorire l’insorgere della patologia.

Cambiamenti nel comportamento abituale dei cani e dei gatti, oltre che nell’aspetto fisico, possono rappresentare dei campanelli d’allarme. Tra questi, l’avere spesso una sete intensa. Andare alla ciotola dell’acqua con una frequenza maggiore rispetto al solito può infatti essere un sintomo del diabete.

Tra i possibili segnali ci sono anche un’urinazione più intensa e molto più ravvicinata rispetto a quanto accade normalmente, oltre alla perdita di peso. Attenzione poi se il proprio amico a quattro zampe ha un carattere vivace e all’improvviso perde vitalità: questo si può rivelare un sintomo del diabete. Non sono ovviamente gli unici indicatori della malattia. Ci sono infatti, tra gli altri, anche la secchezza del pelo e l’opacità degli occhi, soprattutto tra i cani. I gatti, come si sa, sono invece grandi amanti della pulizia. Se il proprio micio smette di lavarsi occorre portarlo dal veterinario, in quanto si tratta di uno dei segnali caratteristici del diabete.

Per fortuna questa patologia può essere prevenuta se si osservano alcuni comportamenti. Uno degli aspetti principali riguarda l’alimentazione, che deve essere equilibrata e mai eccessiva, soprattutto se il proprio amico a quattro zampe è stato sterilizzato e ha la tendenza a ingrassare. Per mantenere sotto controllo il suo peso è fondamentale anche il movimento fisico. Sono sufficienti una passeggiata quotidiana – o nel caso del gatto alcuni minuti di gioco – per far sì che gli animali rimangano in piena forma. Il benessere fisico è infatti un valido alleato nella prevenzione del diabete.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Animali
  • 1