I consigli

Difendere i cuccioli
dalla morsa del freddo

Difendere i cuccioli <br />dalla morsa del freddo
Occorre adottare alcune strategie valide ad ogni età, proteggendo Fido e Fufi nel migliore dei modi dalle basse temperature

Difendere i cuccioli
dalla morsa del freddo

Occorre adottare alcune strategie valide ad ogni età, proteggendo Fido e Fufi nel migliore dei modi dalle basse temperature

Quando le temperature si abbassano prendiamo subito delle contromisure: alziamo il riscaldamento, usciamo ben coperti con sciarpa e berrettino, cambiamo alimentazione, puntando ad esempio su alimenti ricchi di vitamina C, sostanza che aiuta a ridurre la durata degli episodi influenzali.

Ciò vale anche per i nostri amici a quattro zampe: il freddo minaccia gli animali domestici, soprattutto se ancora piccoli. Per questo occorre adottare alcune strategie valide ad ogni età, proteggendo Fido e Fufi nel migliore dei modi.

Come intervenire

Se il proprio cane o gatto amano stare all’aperto nonostante il gelo occorre predisporre un rifugio adeguato, asciutto e lontano da fastidiose correnti d’aria. È bene mettere all’interno una coperta di lana, da cambiare spesso, soprattutto dopo piogge abbondanti, mentre è possibile coibentare la cuccia, così come accade per le nostre case, con apposite schiume. Attenzione poi alla ciotola dell’acqua: con il freddo potrebbe congelare. In caso di neve e ghiaccio spesso si sparge il sale davanti all’ingresso di casa o del garage, ma ciò rischia di irritare i polpastrelli di Fido o Fufi: il consiglio è quello di trovare soluzioni più attente alla loro salute. Va poi ricordato che gli animali tendono a rifugiarsi sotto la macchina, quando il motore è ancora caldo. Occorre dunque avere l’accortezza di verificare sempre se il proprio micio o cagnolino si nascondono sotto l’automobile, evitando spiacevoli incidenti.

Un’accurata toilette aiuta inoltre a proteggere gli amici a quattro zampe dalle basse temperature: spazzolarli agisce positivamente sulla circolazione sanguigna e favorisce il ricambio del sottopelo. All’interno dell’ambiente domestico occorre poi sorvegliare tanto i cuccioli quanto gli esemplari adulti, talvolta attirati dai cavi elettrici di stufette e coperte termiche: giocando con i fili potrebbero rimanere folgorati.

Infine, attenzione all’alimentazione, che deve rispecchiare le esigenze dell’animale a seconda della stagione.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Animali
  • 1