Specie

Il rettile pacifico
che ama stare solo

Il rettile pacifico <br />che ama stare solo
La tartaruga non ama la compagnia: ha bisogno di recinti ampi e luoghi appartati, in cui riposare indisturbata

Il rettile pacifico
che ama stare solo

La tartaruga non ama la compagnia: ha bisogno di recinti ampi e luoghi appartati, in cui riposare indisturbata

Spesso scambiate per animali da compagnia, alla stregua di cani e gatti, o per peluche adatti anche ai bambini, le tartarughe sono in realtà creature particolarmente schive, hanno bisogni speciali e non amano essere prese «in braccio»: prendersene cura significa avere a disposizione spazio, tempo e una buona dose di passione. Prima di decidere di acquistare questi rettili – in Svizzera le più comuni sono le testuggini di Hermann – è importante conoscerne le abitudini, l’alimentazione e le necessità. L’Ufficio federale della sicurezza alimentare e di veterinaria fornisce una serie di informazioni utili per i proprietari.

Innanzitutto, è fondamentale tenere presente che le tartarughe sono animali eterotermi. Significa che la loro temperatura corporea non si «autoregola», ma dipende da quella dell’ambiente in cui vivono. Ecco perché, in natura, è facile osservarle mentre, immobili, «prendono il sole»: devono avere la possibilità di farlo anche in cattività. Nelle lunghe, fredde e cupe giornate inverali, invece, è importante che abbiano a disposizione un «surrogato» del calore solare: i proprietari possono realizzare aiuole a letto caldo, giardini d’inverno o serre con radiatori termici.

Le tartarughe devono poi avere a propria disposizione spazi adeguati. Per le specie di terra, acqua e palude è consigliato un recinto in giardino con zone ombreggiate e soleggiate. Le dimensioni dipendono dal numero di esemplari: ma anche se le minime sono stabilite dall’ordinanza sulla protezione degli animali, è meglio optare per ambienti due o tre volte superiori a quelli definiti dalla legge. Per le testuggini di Hermann il recinto dev’essere alto minimo 40 centimetri. Se si hanno tartarughe di varie specie, inoltre, non dovrebbero essere mai tenute insieme.

Le dimensioni devono essere ampie abbastanza per venire incontro alle esigenze sociali delle tartarughe. Si tratta di animali che amano poco la compagnia. In natura si incontrano solo per accoppiarsi o nelle vicinanze delle fonti di cibo. Ecco perché possono essere tenute anche da sole. In ogni caso devono avere a disposizione un numero sufficiente di posti per ritirarsi, nascondersi e riposare indisturbate.

Attenzione anche all’equilibrio tra i generi. Le femmine dovrebbero essere sempre più numerose dei maschi e bisogna assolutamente evitare la detenzione di una sola coppia o di due maschi e una femmina. Se dovessero verificarsi delle aggressioni, gli animali devono essere separati prontamente: se le tartarughe fossero incompatibili, potrebbero esserci problemi di spazi troppo ristretti.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Animali
  • 1