Protezione

Il servizio veterinario
per la salute animale

Il servizio veterinario <br />per la salute animale
La realtà, articolata su più livelli, promuove il benessere del bestiame, a tutela dell’alimentazione umana, mettendo al centro trasparenza e criteri di valutazione

Il servizio veterinario
per la salute animale

La realtà, articolata su più livelli, promuove il benessere del bestiame, a tutela dell’alimentazione umana, mettendo al centro trasparenza e criteri di valutazione

Promuovere la salute degli animali e, di conseguenza, anche il benessere degli esseri umani. È questo l’obiettivo del Servizio veterinario svizzero, importante punto di riferimento del settore veterinario pubblico.

L’obiettivo di questa realtà, più nel dettaglio, è quello di assicurare alimenti sani e di qualità, a partire dall’origine della filiera produttiva, per arrivare fino in tavola. Per fare ciò è fondamentale adottare un punto di vista a 360 gradi, il più ampio possibile, in modo da monitorare i processi che costituiscono il comparto alimentare nel suo complesso.

Per raggiungere risultati d’eccellenza, ci si è allora dotati di un metodo di lavoro professionale basato sulle ricerche scientifiche, sempre all’insegna della trasparenza. Solo così il cibo può mostrare caratteristiche ottimali per il consumo, non solo per quanto riguarda il sapore, ma anche la salute.

Si tratta di un traguardo essenziale, a garanzia di un settore ancora importante per l’economia come l’agricoltura: in Svizzera, secondo il report Statistica e alimentazione 2019 dell’Ufficio federale di statistica, spiccano gli allevamenti di polli (11 milioni e mezzo di animali nel 2018, quasi il doppio rispetto a dieci anni prima), di bovini (un milione e mezzo, in leggero calo) e di suini (un milione e 400mila unità, stabile nel decennio). Più limitati, invece, gli ovini, i caprini e gli equini.

Dal punto di vista organizzativo, il Servizio veterinario svizzero è strutturato su livelli diversi e comprende sia gli uffici federali che quelli cantonali. Proprio questi ultimi sono chiamatati a svolgere la maggior parte delle funzioni, su modello di quanto accade per l’applicazione della legislazione nazionale svizzera.

Ad affiancare il servizio veterinario ci sono anche i servizi consultativi e sanitari, ovvero enti privati di mutua assistenza le cui finalità si sovrappongono in larga misura con gli obiettivi del primo. In particolare, viene data grande importanza alla salute dell’animale e al suo benessere (ad esempio, si controlla se viene tenuto in maniera adeguata). Centrale, poi, la qualità degli alimenti per il consumatore.

Data la rilevanza di questa realtà, sono stati adottati criteri di valutazione efficaci per i servizi veterinari. Lo strumento principale è il tool Pvs messo a disposizione dall’Organizzazione mondiale della salute animale (OIE). L’obiettivo? Trovare eventuali punti di forza e di debolezza, al fine di migliorare le prestazioni.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Animali
  • 1