L’idea

Insegnare a parlare
ai propri cocoriti

Insegnare a parlare <br />ai propri cocoriti
Una volta che avrà imparato a ripetere il nostro nome, è il momento giusto per iniziare ad ampliare il vocabolario

Insegnare a parlare
ai propri cocoriti

Una volta che avrà imparato a ripetere il nostro nome, è il momento giusto per iniziare ad ampliare il vocabolario

Addestrare una cocorita, anche conosciuta come parrocchetto o pappagallino ondulato, regala grandi soddisfazioni. Piccoli e colorati, questi uccelli hanno bisogno di cure e attenzioni per poter crescere al meglio e instaurare un rapporto di fiducia ed empatia con il proprio padrone. Se l’obiettivo è quello di insegnare loro a parlare, è importante far conoscere la propria voce, raccontando, ad esempio, delle storie. Per costruire un legame stretto con il pappagallino è fondamentale anche incoraggiare il contatto fisico facendo abituare l’uccello alla presenza umana: basta avvicinare un dito alla gabbia e attendere e, con il tempo, sfiorare delicatamente il petto con delicatezza.

Questo gesto permette alla cocorita di familiarizzare con il suo proprietario, imparando a fidarsi di lui. È utile, inoltre, insegnare i comandi vocali, gridando ad esempio «Su!», quando la cocorita salta: se il pappagallino risponde alle istruzioni bisogna premiarlo con un dolcetto. Riuscire a far pronunciare alla cocorita il proprio nome regala forti emozioni. Il tono di voce dovrebbe essere acuto e il nome, da ripetere ogni volta che si dà da mangiare all’uccello, pronunciato in modo lento e chiaro.

Una volta che il pappagallino avrà imparato a ripeterlo, occorre ampliarle il vocabolario. Piano piano comincerà ad associare un oggetto o uno stato d’animo alla parola corrispondente: per raggiungere questo scopo il proprietario dovrebbe, ad esempio, pronunciare il termine «arrabbiata» quando la cocorita è in posizione di attacco. E non solo: quest’uccello è anche in grado di imparare una canzone. Come fare? Basta registrare la propria voce mentre si canta un brano e farla ascoltare al pappagallino: è certo che imparerà la melodia in fretta e se la ricorderà a lungo.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Animali
  • 1