Gli accessori

Mici puliti e contenti
con la lettiera giusta

Mici puliti e contenti<br />con la lettiera giusta
Lo strato di materiale deve essere alto almeno cinque centimetri

Mici puliti e contenti
con la lettiera giusta

Lo strato di materiale deve essere alto almeno cinque centimetri

La lettiera è uno strumento indispensabile per una sana gestione domestica del proprio gatto e della sua igiene. Occorre dunque scegliere in maniera accurata quella in grado di rispondere al meglio alle proprie esigenze e a quelle dell’amico a quattro zampe, cercando di combinare funzionalità ed esigenze estetiche.

Alla ricerca della soluzione perfetta

Sono tanti i materiali utilizzabili per il fondo, così come diversi i modelli in base alla forma della «toilette» del micio. Quella aperta è in genere più apprezzata dai gatti ma disperde parecchio gli odori nell’aria: è quindi indicata se si lascia all’esterno dell’abitazione. Quella chiusa è più pratica, visto che contiene meglio la «sabbietta» e i cattivi odori: per contro, rischia di essere difficile da utilizzare da parte di gatti di grandi dimensioni.

Mici puliti e contenti<br />con la lettiera giusta

Al di là della forma, fondamentale risulta la scelta del fondo. Le opzioni sono tante, ma rientrano tutte in tre famiglie: minerale, vegetale o al gel di silicio. Il primo tipo si basa su granuli, generalmente di bentonite, che si sciolgono a contatto con i liquidi, formando dei grumi. Si tratta della soluzione più economica, ma scomoda da trasportare per via del peso. E inoltre rischia di infastidire i gatti per le profumazioni sintetiche che spesso contiene. La lettiera vegetale è di solito a base di orzo, mais o carta pressata: rappresenta forse il miglior compromesso per mici e ambiente, in particolare quella di mais a grana fine e agglomeranti, facilmente smaltibili. Infine, la lettiera al gel di silicio (simile nell’aspetto al sale grosso) è leggera da trasportare: la controindicazione il fastidio che i granuli possono provocare ai polpastrelli del gatto.

Non esiste quindi una lettiera migliore delle altre in assoluto: l’importante è scegliere quella che si adatta meglio alle caratteristiche del gatto e della casa. Alcuni consigli sono però validi per tutti i modelli: lo strato di materiale deve essere alto almeno cinque centimetri, le dimensioni vanno scelte in base a taglia ed età del micio e la «sabbietta» va tenuta pulita e cambiata spesso.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Animali
  • 1