La salute

Schivare le visite care
del nostro veterinario

Schivare le visite care <br />del nostro veterinario
L’attrezzatura è decisamente più silenziosa e le vibrazioni risultano più contenute.

Schivare le visite care
del nostro veterinario

L’attrezzatura è decisamente più silenziosa e le vibrazioni risultano più contenute.

La compagnia degli animali domestici non ha decisamente prezzo. Il loro affetto e la loro vivacità, infatti, riempiono la giornata di un calore unico. Non stupisce, dunque, che gli amici a quattro zampe, da sempre compagni di vita dell’uomo, si trasformino con gli anni in veri e propri componenti della famiglia, con le loro abitudini e necessità, a cui i padroni vorrebbero sempre far fronte. Amore e portafoglio, tuttavia, si trovano spesso in disaccordo, a causa delle tariffe sempre più importanti che caratterizzano, in particolare, alcune prestazioni veterinarie. Conoscere le principali voci di spesa in ambito zooiatrico può aiutare gli aspiranti padroni o i nuovi proprietari a farsi un’idea di quali siano le prestazioni più costose a cui è possibile andare incontro.

Già una semplice visita ordinaria permette al proprietario di rendersi conto della differenza tra le spese mediche legate agli animali e quelle che è abituato a sostenere per sé stesso. Portando il proprio animale dal veterinario, infatti, sarà necessario pagare immediatamente la prestazione, a differenza di quanto avviene col proprio medico di base. Le cifre non sono certo tra le più proibitive, ma si alzano considerevolmente se il medico effettua una visita a domicilio.

Tra i trattamenti più diffusi, a cui è necessario sottoporre cani e gatti ogni anno, ci sono le vaccinazioni. Si tratta, tuttavia, di operazioni estremamente importanti, perché garantiscono una tutela di base della salute dell’animale. Effettuarle con regolarità consente di proteggere il proprio amico a quattro zampe da una serie di mali che potrebbero essere nocivi tanto per lui quanto per noi.

Vi sono, poi, una serie di visite specialistiche da eseguire solo in casi particolari. Parliamo, dunque, di spese che di norma non si sostengono con regolarità, ma presentano costi più importanti di quelli descritti fino ad ora. E’ questo il caso delle ecografie, per lo più eseguite sulla zona addominale e toracica dell’animale, così come l’elettrocardiogramma o la tac. Estremamente simile si rivela, poi, il costo della risonanza magnetica con liquido di contrasto incluso.

Spostandoci in ambito chirurgico, le prestazioni più economiche sono senza dubbio quelle di sterilizzazione, che si rivelano più costose per i cani rispetto ai gatti, con cifre che si alzano leggermente per gli esemplari femmina.

Più seri, sia dal punto di vista medico che economico, sono invece gli interventi dove si va ad asportare tessuti cancerosi all’interno dell’animale. Ancora più importanti, poi, si rivelano le spese per gli interventi più delicati in assoluto: quelli che riguardano il cuore degli animali.

Una soluzione che può consentire ai padroni di ridurre le spese, in particolare quelle legate agli interventi, è quella assicurativa. Sul mercato, infatti, sono presenti numerose polizze in grado di offrire coperture che vadano dai disturbi comuni alle patologie più specifiche. In questo caso, tuttavia, è d’obbligo studiare nel dettaglio le condizioni offerte.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Animali
  • 1