Come fare

Un piccolo amico
molto delicato

Un piccolo amico <br />molto delicato
Il cincillà è un roditore notturno, famoso per il suo pelo estremamente soffice. Per questo è necessario trattarlo con un occhio di riguardo con cibi e attività ad hoc.

Un piccolo amico
molto delicato

Il cincillà è un roditore notturno, famoso per il suo pelo estremamente soffice. Per questo è necessario trattarlo con un occhio di riguardo con cibi e attività ad hoc.

C’è chi chiede un cagnolino o un gattino da accudire amorevolmente a casa, c’è chi, invece, sceglie di comprarsi un tenero e peloso cincillà. Questa adorabile creaturina è un tipico roditore notturno, famoso per la sua pelliccia incredibilmente soffice e proprio per queste sue caratteristiche deve essere “trattato” con un occhio di riguardo se si decide di tenerlo con sé.

Innanzitutto va allestita una gabbietta adeguata al “delicato” ospite. Sono animali che hanno bisogno di un certo spazio, nonostante le loro piccole dimensioni, per questo è bene puntare su una gabbia ampia e alta (circa 100x70x100 cm). Al suo interno non devono mancare: luoghi per nascondersi; corde o rami su cui arrampicarsi; una ruota; la sabbietta e infine il beverino per i roditori. Meglio mettere la gabbia in un luogo fresco, lontano dai punti caldi: questo perché il cincillà è un animale che ama il freddo e non tollera il caldo.

Il cincillà è un animale notturno, pertanto, per evitargli possibili stress, si consiglia di giocare o interagire con lui verso il tardo pomeriggio o al mattino presto: in questi momenti sarà molto più attivo e sarà anche di molta compagnia.

Detto questo è importante anche saper trattare l’altra peculiarità del cincillà ovvero il pelo. Quest’ultimo è molto particolare perché a differenza di altri roditori ha milioni di peli su ciascun follicolo. Si tratta di una risposta adattativa, poiché se viene attaccato, l’animale riempie di peli la bocca del predatore riuscendo in questo modo a scappare. Per fare in modo che il suo pelo sia sempre brillante e sano bisognerà riempire la sua lettiera con una sabbia specifica (la si acquista nei negozi per animali) per permettergli di fare dei veri e propri bagni. Il cincillà sarà felice di rotolarsi spontaneamente nella sua vaschetta con la questa polverina speciale.

Il prossimo step per accudire con amore il cincillà è quello di assicurarsi che segua un’alimentazione equilibrata e specifica. La dieta deve essere caratterizzata da: fieno fresco; carote; spinaci; broccoli; avena naturale; banana; anguria; mela; pomodori; dente di leone; pera e molto altro. Ogni tanto si può anche viziare il nostro piccolo amico con: semi di girasole; uva passa; nocciole; mandorle o noci. Ma il miglior spuntino da offrire ad un cincillà è uno stecco o un piccolo rametto, che adora masticare. Il legno di melo è una buona scelta, meglio ancora se lo si acquista in un negozio di animali affidabile piuttosto che prenderlo da un giardino.

Infine è necessario aiutare a “scaricare” le energie del cincillà facendolo correre sulla ruota o liberalo per almeno un paio d’ore per farlo giocare fuori dalla gabbietta.

Non resta, quindi, che godersi la morbida e frizzante compagnia del piccolo amico.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Animali
  • 1