Sulla situazione ad Hong Kong abbiamo sentito il parere di Renzo Riccardo Cavalieri, Professore di Istituzioni giuridiche dell’Asia orientale all’università Ca’ Foscari di Venezia.

Il tabloid cinese Global Times ha scritto che Pechino non esclude l’uso della forza contro i manifestanti di Hong Kong, precisa però che non si ripeterà la repressione di Piazza Tienanmen. Come interpreta questa posizione?

«Innanzitutto va detto che il Global Times è un quotidiano ufficiale molto legato al partito comunista ma con accenti molto nazionalistici, e la versione in inglese è usata per mandare messaggi all’estero un po’ più duri. Ebbene, si è letto in questi giorni della concentrazione di mezzi militari cinesi a Shenzhen, al confine con Hong Kong. Così una parte dell’opinione pubblica e della stampa continuano...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Approfondimenti
  • 1