Sulle prime, il 2021 assomigliava tanto, tantissimo all’anno della svolta. Quello, insomma, che ci avrebbe permesso di sconfiggere il coronavirus e, parallelamente, riabbracciare la normalità perduta. In parte, va detto, è stato così. E il merito, manco a dirlo, è del vaccino. Tuttavia, la (rin)corsa si è trasformata presto in una maratona. Estenuante. Sfiancante. Da una parte le reticenze dei cosiddetti no-vax, dall’altra i Paesi più poveri che faticano a procurarsi le dosi necessarie. In mezzo le mutazioni del SARS-CoV-2, autentiche variabili impazzite.

Il primo campanelloLa vittoria era lì. A portata di mano, anzi di ago. Problema: sul finire del 2020, nel Regno Unito, ha fatto la sua comparsa una variante più contagiosa e virulenta rispetto al ceppo originale, quello di Wuhan per intenderci....

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Approfondimenti
  • 1
    L’esperto

    Terremoti, eruzioni ed esplosioni, «ma la fine del mondo è lontana»

    Prima una scossa in Ticino con epicentro a Bergamo – Poi il botto, gigantesco, alle isole Tonga – Il Servizio sismico svizzero avverte: «Aumenta l’intensità» – Silvio Seno, dell’Istituto SUPSI Scienze della Terra: «Tutto normale, è il nostro pianeta che vive e respira, nulla di cui preoccuparci»

  • 2
    SALUTE

    È tardi, sei stanco, ma non molli: quando il letto può attendere

    Si chiama procrastinazione del sonno (o della buonanotte) e ci siamo dentro tutti – «Non riuscire ad andare a dormire al momento previsto senza che nessuna circostanza esterna lo impedisca» – Ne parliamo con il dottor Mauro Manconi, responsabile del Centro del sonno

  • 3
    Spettacolo

    Pugni, farfalline e «dov’è Bugo?», ecco il Festival delle polemiche

    A meno di una settimana dall’inizio della 72° edizione, ripercorriamo gli episodi che hanno fatto scalpore nella lunga vita di Sanremo – Il Festival è stato anche un metro dei cambiamenti sociali che hanno attraversato l’Italia, segnando l’evoluzione nei costumi e la percezione della società di quello che è uno «scandalo»

  • 4
    l’analisi

    Perché la crisi in Ucraina è una cosa seria

    Mentre la tensione sale, in Italia si decide sul Quirinale, la Germania affronta l’era post Merkel, in Francia si monitorano costantemente i sondaggi sulle vicine elezioni presidenziali - Il futuro è incerto, complice anche il gas, e le borse sembrano capirlo - Putin e Xi Jinping guardano con interesse alle mosse dell’Europa, cogliendone anche e soprattutto le debolezze

  • 5
    La commemorazione

    La Shoah raccontata ai bambini, futuri custodi della Memoria

    Lo storico Riccardo Calimani, per 18 anni console onorario svizzero a Venezia, ha scritto un libro per far conoscere ai nipoti quanto accadde agli ebrei italiani negli anni a cavallo della guerra – «Ricordare è un dovere per evitare di ripetere gli stessi errori»

  • 1