Image
Sestante

Ancora una bufala sul manoscritto di Voynich

Smentita la fondatezza anche dell’ultimo tentativo di interpretare il testo più misterioso del mondo

Storia curiosa, quella della creduta decifrazione del codice Voynich: un caso di fake news in piena regola che ha tenuto banco per qualche giorno nei dispacci d’agenzia e nelle pagine dei più illustri giornali d’Europa, per la congiura di alcuni fatti che meritano di essere districati. Proviamo a raccontarla in sintesi.

Esiste un libro manoscritto, il cosiddetto codice Voynich,...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Approfondimenti
  • 1
    Città

    Un caffè nel futuro dell’autogestione?

    Secondo la municipale di Lugano Zanini Barzaghi è ancora possibile trovare una forma di convivenza all’ex Macello - Più duro il vicesindaco Bertini: «No ai ricatti»

  • 2
    Allattamento

    Un legame atteso, non un ricatto

    Al via oggi la Settimana mondiale - La psicologa: «La relazione madre-figlio è messa alla prova dalla società contemporanea»

  • 3
  • 4
  • 5
    Verso le elezioni

    In Svizzera l’identità resta garantita

    Una riflessione sullo stato di salute della politica nazionale in vista delle federali e di fronte alle diverse alleanze - Il politologo Marc Bühlmann: «Sarebbe un problema per la democrazia se non ci fossero tante possibili coalizioni»

  • 1