Image
Votazioni federali

Armi, tra Schengen e i diritti dei tiratori

In vista del 19 maggio, doppia intervista sulla trasposizione nelle norme svizzere delle restrizioni previste dalla Direttiva UE

L’INTERVISTA A LUCA FILIPPINI, presidente della Comunità d’interesse Tiro Svizzera

Per i favorevoli al recepimento della Direttiva UE un no pregiudicherebbe la cooperazione con gli Stati membri di Schengen e Dublino e pertanto i vantaggi per la sicurezza, il settore dell'asilo, il turismo, la libera circolazione e l'economia del Paese. Non volete sacrificare un po' tanto nel nome...

©CdT.ch - Riproduzione riservata

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

In questo articolo:

Ultime notizie: Approfondimenti
  • 1