La Svizzera ancora una volta si ritrova spaccata in due. Granit Xhaka l’ha fatto di nuovo: dopo aver mostrato in mondovisione l’Aquila bicipite in pieno Mondiale russo contro la Serbia lo scorso anno, il centrocampista e capitano della selezione rossocrociata ci è ricascato. Non sono bastate le scuse a mezzo stampa, quando il giocatore dell’Arsenal aveva pubblicamente dichiarato...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Approfondimenti
  • 1