Ancora non possiamo saperlo per certo, ma da più parti si inizia a parlare del 2020 come di una sorta di nuovo anno zero. Un anno che farà da spartiacque tra un prima e un dopo. Il pre-coronavirus e il post-coronavirus, senza sfumature di sorta. E allora che mondo dovremo affrontare e coltivare, davvero, una volta che tutto ciò sarà passato o quantomeno affievolito? Ne abbiamo parlato con Spartaco Greppi, professore e responsabile del Centro competenze lavoro, welfare e società presso la SUPSI.

Professor Greppi, siamo ancora in piena emergenza, ma già si parla del «dopo». Dal suo osservatorio, socio-economico, stiamo vivendo uno spartiacque?«Come dopo ogni grande accadimento esiste in effetti un prima e un dopo. Se il prima è caratterizzato da un modello di sviluppo che si sta rivelando fragile...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Approfondimenti
  • 1
  • 2
    CorrierePiù

    L’esercito dei ragazzi che non studiano e non lavorano

    In Italia ben due milioni di giovani si trovano in questa scomoda situazione, mentre nel nostro Paese sono meno meno del 10% – Costituiscono un gruppo sociale di individui che si isolano e la cui energia vitale implode

  • 3
  • 4
    mondo parallelo

    Se volete potete acquistare un pezzo di Lugano, ma solo su Earth 2

    Spopola in rete il sito che riproduce fedelmente il mondo reale e permette di comprare e vendere terreni con un semplice click ricavando denaro - Cerchiamo di capire che cos’è questa nuova forma d’investimento e quanto la piattaforma sia digitalmente ecosostenibile, la risposta? Non lo è per niente, ecco perché

  • 5
    spazio

    L’armonia di pianeti lontani

    Grazie alle osservazioni del telescopio spaziale Cheops, una squadra di astronomi delle Università di Ginevra e Berna ha scoperto il funzionamento degli esopianeti attorno alla stella TOI-178 – È stata identificata una rara risonanza delle orbite, ma la vera sorpresa riguarda la densità

  • 1