Nato nel 1919, «maturato» al liceo dei Benedettini di Ascona, Guido Locarnini era rimasto lontano dal Ticino per tutto il tempo dei suoi studi di lettere e di diritto. La guerra l’aveva costretto nel 1939 a lasciare Heidelberg, a Berna aveva conseguito il dottorato, si era sposato e aveva lavorato per quasi quindici anni negli uffici della Corrispondenza politica svizzera, l’agenzia...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Approfondimenti
  • 1