Ad Ainkawa, quartiere cristiano di Erbil, la capitale del Kurdistan iracheno, le chiese sono protette da sbarre di metallo e da soldati armati che parlano arabo ed aramaico e sono vestiti con le uniformi dei Peshmerga (le forze armate della regione autonoma). Il sobborgo, situato nella zona occidentale della città, ospita numerosi bar, locali notturni e spettacoli di danza del ventre...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Approfondimenti
  • 1