Image
Primo Piano

«I sogni di noi cristiani rifugiati tra i curdi»

Nel Kurdistan iracheno migliaia di fedeli hanno trovato riparo dalla ferocia dell’ISIS

Ad Ainkawa, quartiere cristiano di Erbil, la capitale del Kurdistan iracheno, le chiese sono protette da sbarre di metallo e da soldati armati che parlano arabo ed aramaico e sono vestiti con le uniformi dei Peshmerga (le forze armate della regione autonoma). Il sobborgo, situato nella zona occidentale della città, ospita numerosi bar, locali notturni e spettacoli di danza del ventre...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Approfondimenti
  • 1
  • 2
    Cornaredo

    Le torri che stanno dividendo in due Lugano

    La loro realizzazione al Polo sportivo è in bilico ed è ormai diventato un tormentone della politica cittadina: resteranno? Ancora non si sa, ma intanto ripercorriamo i pro e i contro del progetto

  • 3
  • 4
    Il reportage

    L’uomo in divisa che vive sulla ramina

    Dai contrabbandieri di sigarette e limoni alla tecnologia odierna: com’è cambiato il lavoro delle guardie di confine - Mezzi e opportunità sono molto più vasti di un tempo, sia per le autorità sia per chi cerca di scampare ai controlli - Un viaggio che va dai curiosi ritrovamenti di animali nascosti nelle auto alle motivazioni che spingono a fare questo mestiere

  • 5
  • 1