Dacia Maraini. Scrittrice, vincitrice di numerosi premi letterari, saggista, poetessa, regista, ma soprattutto acuta e sensibile indagatrice della condizione femminile. Personaggio poliedrico e dalle mille sfaccettature, sempre dalla parte delle donne, ha raccontato ai nostri microfoni momenti inediti della sua vita. Dalle origini svizzere alla reclusione nel campo di concentramento in Giappone, passando per la sua relazione con Moravia fino ad arrivare all’attualità e alla sua casa in Abruzzo.

Le origini ticinesi di Dacia Maraini: cosa può raccontarci in merito?«Non ho mai fatto delle ricerche approfondite in merito. Forse questa è l’occasione giusta. So che la famiglia Maraini ha origini ticinesi e che il padre di mio nonno aveva una fabbrica di zucchero a Lugano. So che era una famiglia...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Approfondimenti
  • 1
    Lo studio

    Ma siamo davvero più belli con la mascherina?

    Lo suggerirebbe una ricerca dell’Università di Cardiff – Mentre il Regno Unito si appresta a salutare (quasi) ogni restrizione, assieme al Dottor Michael Lewis proviamo a comprendere meglio il nostro rapporto con il dispositivo di protezione

  • 2
    Videogiochi

    Settanta miliardi di dollari: è il costo di una rivoluzione

    L’acquisto di Activision Blizzard da parte di Microsoft ha provocato un terremoto nel mondo del gaming: dietro all’operazione c’è pure la volontà di contrastare Facebook e il suo Metaverso - Ma si nascondono anche dei rischi per i piccoli sviluppatori indipendenti

  • 3
    La polemica

    Ma il canone per la BBC verrà abolito?

    Il governo conservatore di Boris Johnson ha appena congelato l’aumento della licence fee per due anni, mentre nel 2027 si staglia il temuto rinnovo della Royal Charter – Fra battaglie politiche, tattiche di diversione e perdita di pubblico, qual è e quale sarà il ruolo dell’emittente pubblica britannica? Ne parliamo con il professor Matthew Hibberd

  • 4
    urne

    Il tabagismo nel mirino

    Il 13 febbraio si vota sull’iniziativa «Sì alla protezione dei fanciulli e degli adolescenti dalla pubblicità per il tabacco»: una soluzione per proteggere al meglio i giovani dagli effetti negativi del fumo o un’intromissione esagerata nel libero mercato? Il dossier spiegato in cinque punti

  • 5
  • 1