Lo scorso 21 marzo, la presidente della Confederazione, Simonetta Sommaruga aveva scelto una forma per certi versi particolare, ai tempi dei social e degli infopoint, per raggiungere tutta la popolazione svizzera: una lettera. Una lettera aperta nella quale rivolgeva il suo pensiero alle cittadine e ai cittadini dell’intero Paese, con una chiusura evocativa: «Quando la situazione si fa grave, siamo più di 26 Cantoni e 8,5 milioni di persone. Siamo un Paese. E siamo gli uni al servizio degli altri».

Signora Sommaruga, a che punto siamo nella lotta al coronavirus?

«I contagi aumentano un po’ più lentamente. La situazione tuttavia rimane seria, in particolare in Ticino; tuttora ci sono persone che muoiono a causa del virus. È quindi importante che i malati e gli anziani rimangano a casa e che tutta...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Approfondimenti
  • 1