In questo mondo di doppi: «L’identità diventa facsimile»

Nuove realtà

Dopo il recente caso della clonazione dei profili personali su Instagram, una riflessione sui concetti identitari con il semiologo Paolo Maria Fabbri, secondo il quale «bisogna uscire dall’opposizione tra verso e falso»

In questo mondo di doppi: «L’identità diventa facsimile»

In questo mondo di doppi: «L’identità diventa facsimile»

Ha ancora senso, oggi, in un mondo in cui ognuno ha più identità – una, nessuna e centomila, per dirla con Pirandello – parlare di falso? Il semiologo Paolo Maria Fabbri, che tra le altre cose ha insegnato con Umberto Eco e oggi dirige il Centro di Scienze Semiotiche a Urbino, suggerisce di allontanarsi da questa storica dicotomia e di utilizzare semmai il concetto di facsimile. Perché a volte le rappresentazioni diventano più autentiche della realtà. È il caso di certe opere pittoriche, così come delle nostre rappresentazioni digitali.

Professor Fabbri, cosa definisce l’identità di una persona? «L’identità è ciò che dice l’io di sé, ed è ciò che il tu e il lui dicono di quello stesso soggetto. Io dico che sono io, d’accordo, poi però questo io va dimostrato. Davanti a chi? Il tu è una persona...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Approfondimenti
  • 1

    Greyhound, vincere per sopravvivere

    La storia

    L’industria del racing irlandese è responsabile della «scomparsa» di migliaia di levrieri greyhound ogni anno – Abusi, sfruttamento, doping e leggi di regolamentazione che non esistono ancora – Ne abbiamo parlato con Stefania Traini, presidentessa di Pet Levrieri

  • 2

    «Quel 24 ottobre mi fa ancora male, ci penso sempre»

    L’anniversario

    Sono passati vent’anni dall’incidente che provocò la morte di undici persone nella galleria stradale del San Gottardo - Tra le vittime anche il 37.enne Rosario Caggiano: Rosa, la moglie che allora aveva in grembo il terzo figlio, ricorda la tragedia e la difficile risalita

  • 3

    «Non è possibile essere scienziati e atei»

    sguardo sul futuro

    Presente in questi giorni alla TASIS (The American School In Switzerland) di Montagnola, il fisico, astronomo e premio Templeton 2019 Marcelo Gleiser ha affrontato insieme agli studenti dell’ultimo anno una serie di tematiche importanti: esplorazione e colonizzazione dello spazio, scienza ed etica, vantaggi e pericoli della tecnologia - Lo abbiamo intervistato

  • 4

    Quando le foto dei nostri figli finiscono all’asta nel dark web

    pedopornografia

    Il numero di immagini di minori rubate dai pedofili sui social è «enorme» e «imprecisato», spiega il capo della Divisione cybercriminalità della polizia cantonale di Zurigo e capo della NEDIK – Frequente lo scambio di materiale illecito in termini di domanda e offerta – L’esperto di informatica forense Alessandro Trivilini: «Non esiste un tariffario, in questa terra di nessuno vige il libero mercato»

  • 5

    Londra ha riscoperto il virus

    Gran Bretagna

    Downing Street non accetta di prendere in considerazione piani alternativi, ma la pandemia intanto è tornata ad accelerare - C’è chi chiede il ripristino di misure restrittive - Mentre si è affacciata un’ulteriore nuova variante, il Governo intende spingere il vaccino tra i più giovani

  • 1
  • 1