Nuove realtà

In questo mondo di doppi: «L’identità diventa facsimile»

Dopo il recente caso della clonazione dei profili personali su Instagram, una riflessione sui concetti identitari con il semiologo Paolo Maria Fabbri, secondo il quale «bisogna uscire dall’opposizione tra verso e falso»

In questo mondo di doppi: «L’identità diventa facsimile»

In questo mondo di doppi: «L’identità diventa facsimile»

Ha ancora senso, oggi, in un mondo in cui ognuno ha più identità – una, nessuna e centomila, per dirla con Pirandello – parlare di falso? Il semiologo Paolo Maria Fabbri, che tra le altre cose ha insegnato con Umberto Eco e oggi dirige il Centro di Scienze Semiotiche a Urbino, suggerisce di allontanarsi da questa storica dicotomia e di utilizzare semmai il concetto di facsimile....

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Approfondimenti
  • 1
    Allattamento

    Un legame atteso, non un ricatto

    Al via oggi la Settimana mondiale - La psicologa: «La relazione madre-figlio è messa alla prova dalla società contemporanea»

  • 2
  • 3
  • 4
    Verso le elezioni

    In Svizzera l’identità resta garantita

    Una riflessione sullo stato di salute della politica nazionale in vista delle federali e di fronte alle diverse alleanze - Il politologo Marc Bühlmann: «Sarebbe un problema per la democrazia se non ci fossero tante possibili coalizioni»

  • 5
    Automobili

    Una rivoluzione che avrà un prezzo

    Si apre oggi a Francoforte il Salone dell’automobile fra innovazioni tecnologiche, tensioni e prospettive difficili - Mario Cianflone: «La spinta all’elettrificazione dei veicoli comporterà un epocale cambiamento industriale»

  • 1