Intervista a Laura Riget, co-presidente del PS e membro del GSsE per il sì all’iniziativa

Le grandi aziende d’armamento non dipendono dai fondi svizzeri, perché possono ottenere il capitale necessario anche all’estero. L’iniziativa quindi, dicono i contrari, non impedirà le guerre, ma indebolirà sicuramente l’economia e la piazza finanziaria svizzera. Non si rischia di centrare un bersaglio ma colpirne un altro?

«La Svizzera possiede una delle più importanti piazze finanziarie al mondo e gestisce il 27% degli averi patrimoniali nel mondo. È quindi indubbio che introdurre per la nostra piazza finanziaria un divieto di finanziamento dei produttori internazionali di materiale bellico avrebbe un importante impatto positivo a livello globale, molto maggiore rispetto, per esempio, a un divieto delle...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
  • 1
Ultime notizie: Approfondimenti
  • 1
  • 2
    Il Sestante

    L’immensa forza della comunicazione gentile

    Le buone maniere non sembrano godere di grande considerazione oggi - Ma secondo l’esperto Samuele Briatore è tempo di riscoprirle anche nelle normali conversazioni e a maggior ragione nel discorso politico

  • 3
    Politica

    Come sarebbe il Ticino con il maggioritario?

    Un recente rapporto dell’Osservatorio della vita politica regionale mostra come sarebbero andate le elezioni cantonali se il nostro cantone avesse avuto un differente sistema elettorale - Proiezioni «puramente illustrative» e quindi da prendere con le pinze

  • 4
    Storia

    Le battaglie di Milesbo tra libertà e nuova laicità

    La personalità indomita, il pensiero filosofico e le campagne ideologiche e intellettuali di Emilio Bossi a cento anni dalla morte e centocinquanta dalla nascita di un pugnace e sanguigno protagonista delle vicende civili, politiche e istituzionali ticinesi a cavallo tra Otto e Novecento

  • 5
  • 1