Ciad

«Io, la kamikaze islamista sopravvissuta alla strage»

Voci e immagini dall’inferno di un Paese devastato dalla povertà e dal terrorismo

«Io, la kamikaze islamista sopravvissuta alla strage»
Halima Adama, «la kamikaze» (Fotografie di Marco Gualazzini).

«Io, la kamikaze islamista sopravvissuta alla strage»

Halima Adama, «la kamikaze» (Fotografie di Marco Gualazzini).

La sua storia è incredibile: arruolata contro la propria volontà dai terroristi islamici di Boko Haram per diventare una kamikaze, è sopravvissuta alle esplosioni perdendo le gambe. Siamo andati a trovarla in Ciad. Ecco il racconto di quella visita.

Il capitano Affeni dell’esercito ciadiano chiama i suoi uomini a rapporto e ordina loro di prepararsi per un’azione di guerra. Due minuti...

©CdT.ch - Riproduzione riservata

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

Ultime notizie: Approfondimenti