«L’arte può salvarci dai nostri mostri quotidiani»

Don Antonio Loffredo

Il parroco napoletano che ha fatto rinascere le catacombe di San Gennaro e ridato speranza ad un intero quartiere sarà a Lugano per i Vesperali

«L’arte può salvarci dai nostri mostri quotidiani»
Don Antonio Loffredo.

«L’arte può salvarci dai nostri mostri quotidiani»

Don Antonio Loffredo.

Don Antonio Loffredo è il parroco di Santa Maria della Sanità, una splendida chiesa barocca posta nel rione di Napoli celebre per avere dato i natali a Totò ma anche per una problematica situazione sociale ed economica. Quando quasi vent’anni fa arrivò in parrocchia, don Antonio rimase incantato dai tesori artistici del quartiere, spesso abbandonati, decidendo di adoperarsi affinché diventassero un veicolo per arginare la marginalità e la disoccupazione dei giovani della zona. Iniziò così il recupero delle Catacombe di San Gennaro, vera e propria basilica ipogea scavata nel tufo, con tanto di colonne, navate, cappelle, un battistero, affreschi e mosaici di epoca paleocristiana, oggi visitate da migliaia di persone all’anno (vedi fotografie sotto). Ma l’opera di don Antonio non si è fermata...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Approfondimenti
  • 1
  • 1