La pianista del Duce

La vicenda poco nota della "Mata Hari" del fascismo

COMO - Nell'ultimo scorcio della Seconda guerra mondiale, in una delle opulente ville del lago di Como, la Roccabruna di Blevio, andò in scena uno degli intrighi storici più raffinati. Protagonista è Magda Brard, pianista francese, figlia di un senatore radicalsocialista e, per anni, amante di Benito Mussolini (cui diede una figlia nel 1932). Dal fascicolo processuale della «regina del doppiogioco», conservato all'archivio di Stato di Como e da poco reso accessibile, emergono retroscena stupefacenti che vi raccontiamo nel Primo Piano di oggi.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Approfondimenti
  • 1