Image
Il fatto

«La voce di Platini pesa ancora in Francia»

L’ex presidente dell’UEFA è stato fermato nell’ambito di un’inchiesta sull’assegnazione dei Mondiali in Qatar - Intanto l’edizione 2022 continua a sollevare polemiche – Grandesso: «Per Doha è un grosso danno d’immagine»

Chi è, davvero, Michel Platini? E che peso ha ancora l’ex presidente dell’UEFA nel complicato mondo del calcio? E poi, in prospettiva, quale danno di immagine ha subito il Qatar? Ancora: il «timing» è sospetto? Sono queste le principali domande che – all’indomani del fermo a Nanterre (nei pressi di Parigi) di Platini nell’ambito dell’inchiesta su presunti atti di corruzione attiva...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Approfondimenti
  • 1
  • 2
    Cornaredo

    Le torri che stanno dividendo in due Lugano

    La loro realizzazione al Polo sportivo è in bilico ed è ormai diventato un tormentone della politica cittadina: resteranno? Ancora non si sa, ma intanto ripercorriamo i pro e i contro del progetto

  • 3
  • 4
    Il reportage

    L’uomo in divisa che vive sulla ramina

    Dai contrabbandieri di sigarette e limoni alla tecnologia odierna: com’è cambiato il lavoro delle guardie di confine - Mezzi e opportunità sono molto più vasti di un tempo, sia per le autorità sia per chi cerca di scampare ai controlli - Un viaggio che va dai curiosi ritrovamenti di animali nascosti nelle auto alle motivazioni che spingono a fare questo mestiere

  • 5
  • 1