Chi è, davvero, Michel Platini? E che peso ha ancora l’ex presidente dell’UEFA nel complicato mondo del calcio? E poi, in prospettiva, quale danno di immagine ha subito il Qatar? Ancora: il «timing» è sospetto? Sono queste le principali domande che – all’indomani del fermo a Nanterre (nei pressi di Parigi) di Platini nell’ambito dell’inchiesta su presunti atti di corruzione attiva...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Approfondimenti
  • 1