Image

Lugano con l'amaro in bocca, e infuria la polemica

Il fallimento di SkyWork è un duro colpo alle speranze dell’aeroporto e della Città, proprio quando sembrava fatta

LUGANO - «Di soldi non parliamo», dicevano i manager di SkyWork alla prima conferenza stampa insieme al Municipio di Lugano. Non era la classica retorica di chi non vuol scoprire subito tutte le proprie carte. O almeno, non solo quella. SkyWork era fragile, reduce da un grounding da cui si era salvata soltanto grazie all'intervento di un misterioso investitore. È arrivata in Ticino troppo debole e quando studiava come far quadrare i conti sulla Lugano-Ginevra, forse, tra le pagine dei bilanci, il suo destino era già segnato. La verità è venuta a galla in modo violento, inatteso, lasciando Lugano Airport e la Città con tanto amaro in bocca. Sembrava fatta. Fuori, intanto, infuria la polemica.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Approfondimenti
  • 1