Il silenzio è sempre stato l’elemento di maggiore forza della criminalità organizzata, la pietra angolare su cui padrini e capibastone hanno costruito il loro potere. Non è un caso che omertà sia stata (e sia tuttora) la parola che identifica la «cultura» mafiosa. Nel silenzio, spesso figlio della paura, prospera infatti soltanto l’illegalità. Anche per questo motivo, raccontare le mafie diventa essenziale. Per fare in modo che tutti imparino a riconoscerne i tratti. Per accrescere la consapevolezza di un fenomeno la cui gravità è quasi sempre sottovalutata.

Accendere la luce sulla mafia è un obiettivo possibile, cui lavorano da molti anni magistrati, giornalisti, associazioni, gruppi di studio. In forme e modi diversi.

La settimana scorsa, in Italia, la Direzione Investigativa Antimafia (DIA)...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
  • 1
Ultime notizie: Approfondimenti
  • 1
    La storia

    Greyhound, vincere per sopravvivere

    L’industria del racing irlandese è responsabile della «scomparsa» di migliaia di levrieri greyhound ogni anno – Abusi, sfruttamento, doping e leggi di regolamentazione che non esistono ancora – Ne abbiamo parlato con Stefania Traini, presidentessa di Pet Levrieri

  • 2
    L’anniversario

    «Quel 24 ottobre mi fa ancora male, ci penso sempre»

    Sono passati vent’anni dall’incidente che provocò la morte di undici persone nella galleria stradale del San Gottardo - Tra le vittime anche il 37.enne Rosario Caggiano: Rosa, la moglie che allora aveva in grembo il terzo figlio, ricorda la tragedia e la difficile risalita

  • 3
    sguardo sul futuro

    «Non è possibile essere scienziati e atei»

    Presente in questi giorni alla TASIS (The American School In Switzerland) di Montagnola, il fisico, astronomo e premio Templeton 2019 Marcelo Gleiser ha affrontato insieme agli studenti dell’ultimo anno una serie di tematiche importanti: esplorazione e colonizzazione dello spazio, scienza ed etica, vantaggi e pericoli della tecnologia - Lo abbiamo intervistato

  • 4
    pedopornografia

    Quando le foto dei nostri figli finiscono all’asta nel dark web

    Il numero di immagini di minori rubate dai pedofili sui social è «enorme» e «imprecisato», spiega il capo della Divisione cybercriminalità della polizia cantonale di Zurigo e capo della NEDIK – Frequente lo scambio di materiale illecito in termini di domanda e offerta – L’esperto di informatica forense Alessandro Trivilini: «Non esiste un tariffario, in questa terra di nessuno vige il libero mercato»

  • 5
    Gran Bretagna

    Londra ha riscoperto il virus

    Downing Street non accetta di prendere in considerazione piani alternativi, ma la pandemia intanto è tornata ad accelerare - C’è chi chiede il ripristino di misure restrittive - Mentre si è affacciata un’ulteriore nuova variante, il Governo intende spingere il vaccino tra i più giovani

  • 1