Professor Ratti, come leggere la nomina di Vincent Ducrot quale nuovo CEO delle FFS?

«La cosa che più mi è piaciuta è che in passato ha lavorato per le ferrovie come responsabile del traffico a lunga percorrenza e, successivamente, sulla rete regionale friborghese, da tempo un ottimo modello. Da una parte conosce il traffico d’agglomerato, dall’altra ha già avuto modo di lavorare su scala internazionale. Ed è sui traffici internazionali che le ferrovie hanno peccato negli ultimi 10-15 anni, per concentrarsi sull’orario cadenzato in Svizzera. Oggi c’è una grande esigenza di riprendere un discorso su più ampia scala, curando i collegamenti, modificandoli e accelerandoli, anche cominciando, semplicemente, a curare meglio la linea tra Zurigo e Milano. Se vogliamo seguire l’onda verde e viaggiare...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Approfondimenti
  • 1