TRIPOLI (dal nostro inviato) - Alle 11 di notte di martedì sera, quando Tripoli stava per addormentarsi presa fra la brezza mediterranea e i continui bombardamenti delle forze del sedicente esercito nazionale libico (ENL) guidato dal generale Khalifa Haftar, il centro di detenzione di migranti clandestini di Tarjuna, a est della capitale libica, è stato bombardato. Non si sa ancora...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Approfondimenti
  • 1