Image
Parla Marcello Simoni

«Perseguitava gli eretici più che le streghe»

Bernardo Gui aveva identificato cinque sette irregolari, tra cui catari e valdesi

L’inizio della serie evento tv Il Nome della rosa rilancia la ricerca delle fonti storiche del capolavoro di Umberto Eco. In particolare con la ripubblicazione del manuale dell’inquisitore di Bernardo Gui, l’inquisitore senza scrupoli del celeberrimo romanzo. La sua lettura ci permette di capire che nel Trecento la persecuzione non riguardava tanto il fenomeno delle streghe, ma...

©CdT.ch - Riproduzione riservata

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

In questo articolo:

Ultime notizie: Approfondimenti
  • 1