Basta schiacciare un interruttore o un pulsante ed ecco che si accende la luce oppure si avvia un elettrodomestico. Con un semplice gesto sfruttiamo subito l’energia elettrica, che in Svizzera viene in gran parte prodotta grazie agli impianti idroelettrici. Ma cosa sta dietro alla produzione di elettricità? Come e perché in Ticino e in tutta la Svizzera si è deciso di puntare su impianti che ci permettono di produrla in modo ecologico?

A guidarci alla scoperta di questo mondo in gran parte nascosto – nulla di torbido, intendiamoci – è l’ingegner Andrea Baumer, responsabile della Sezione sbarramenti di OFIMA e OFIBLE, ossia Officine idroelettriche della Maggia e Officine idroelettriche di Blenio, due aziende distinte sul piano societario e che di fatto costituiscono però un corpo unico, considerando...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Approfondimenti
  • 1
  • 2
    mondo parallelo

    Se volete potete acquistare un pezzo di Lugano, ma solo su Earth 2

    Spopola in rete il sito che riproduce fedelmente il mondo reale e permette di comprare e vendere terreni con un semplice click ricavando denaro - Cerchiamo di capire che cos’è questa nuova forma d’investimento e quanto la piattaforma sia digitalmente ecosostenibile, la risposta? Non lo è per niente, ecco perché

  • 3
    spazio

    L’armonia di pianeti lontani

    Grazie alle osservazioni del telescopio spaziale Cheops, una squadra di astronomi delle Università di Ginevra e Berna ha scoperto il funzionamento degli esopianeti attorno alla stella TOI-178 – È stata identificata una rara risonanza delle orbite, ma la vera sorpresa riguarda la densità

  • 4
  • 5
  • 1