Questo decennio volge al termine e mentre si affaccia il 2020 possiamo fare il conto degli anniversari già festeggiati e da festeggiare: abbiamo trascorso due lustri celebrando il mezzo secolo degli anni Sessanta, molto più interessanti dei tempi che stiamo vivendo, evidentemente. I cinquant’anni di tutti i dischi dei Beatles e dei Rolling Stones e di tutti quegli altri capolavori che hanno formato l’immaginario collettivo rock, di tutti i film epocali, di tutti i romanzi rivoluzionari, delle morti sconvolgenti di Marilyn e JFK, di Malcolm X e Martin Luther King, della guerra del Vietnam e della prima missione dell’Enterprise per «andare coraggiosamente là, dove nessun uomo era mai stato prima» come hanno poi fatto, ma davvero, Armstrong, Aldrin e Collins.

Per mettere un sigillo su quel decennio...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Approfondimenti
  • 1