Image
Lugano dimenticata

Quelle «sventurate»
che partorivano in collina

Dal fondo inedito di Casa Santa Elisabetta spunta un «melting pot» di ragazze madri

Nei locali in via Borromini 13 si incontrava un’umanità varia per provenienza geografica e sociale, accomunata dal famoso «incidente» e da una famiglia riluttante ad accettarlo. In particolare, dai documenti ingialliti e inediti dei primi decenni d’esistenza dell’istituto spuntano storie di ragazze d’oltreconfine venute nel Cantone per lavoro (donne di servizio, cameriere, ecc.)...

©CdT.ch - Riproduzione riservata

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

In questo articolo:

Ultime notizie: Approfondimenti
  • 1