Gli attori si ritrovano ogni giorno in mezzo alla bidonville di Wakaliga per lavorare ma due giorni la settimana si incontrano nel set cinematografico per dedicarsi ai film. Stanno seduti in una saletta riservata dove sono esposti tutti i poster delle produzioni. Ormai diventati delle vere e proprie star, considerati professionisti del cinema ugandese, passano il loro tempo preparandosi e studiando le parti. Tuttavia, per sopravvivere, devono ingeniarsi. Senza contare che per diventare attori hanno dovuto sborsare una tassa d’iscrizione di 150 mila scellini ugandesi (pari a circa 50 franchi, lo stipendio mensile medio nel Paese africano), per sostenere la compagnia.

General Pluckido

General Pluckido, ad esempio, ha iniziato la sua carriera nel 2008. È ormai un attore apparso in molti dei film...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Approfondimenti
  • 1