Image
Sestante

Sette ragazzi e un professore alla scoperta del mondo arabo

Cinquant’anni fa alcuni allievi e un docente insieme in Nordafrica - Un’esperienza «sessantottina» che li avrebbe segnati per sempre

Metti un furgoncino Volkswagen con sette ragazzi, dai sedici ai diciott’anni, e un professore che guida quasi senza sosta dal Ticino a Siracusa (per non perdere il traghetto), e da lì – col pullmino sulla nave - attraversano il mare fino al primo approdo: Tripoli. Poi, sobbalzando lungo strade sterrate e deserti, fra serpenti e scorpioni, avanti verso Tunisi, Algeri, il Sahara,...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Approfondimenti
  • 1
    Verso le elezioni

    In Svizzera l’identità resta garantita

    Una riflessione sullo stato di salute della politica nazionale in vista delle federali e di fronte alle diverse alleanze - Il politologo Marc Bühlmann: «Sarebbe un problema per la democrazia se non ci fossero tante possibili coalizioni»

  • 2
    Automobili

    Una rivoluzione che avrà un prezzo

    Si apre oggi a Francoforte il Salone dell’automobile fra innovazioni tecnologiche, tensioni e prospettive difficili - Mario Cianflone: «La spinta all’elettrificazione dei veicoli comporterà un epocale cambiamento industriale»

  • 3
  • 4
  • 5
    Natura e politica

    Il lupo, da predatore a preda senza casa

    Il Consiglio degli Stati ha acconsentito alla sua uccisione anche nelle bandite di caccia e nelle riserve - Le voci di Maggi, Pedrini e del fumettista Silver

  • 1