Image
Dubai 2020

Sponsoring firmato Philip Morris: «Bisogna discuterne»

La reazione della presidente della Commissione della politica estera del Nazionale, che tratterà il tema in agosto riprendendo anche il caso dell’ambasciata a Mosca - Cassis valuta i prossimi passi - Altri dipartimenti non possono cooperare con il settore del tabacco - Presenza Svizzera: «Difficile trovare nuovi partner»

BERNA - «Bisogna discuterne». È questa la reazione della presidente della Commissione della politica estera del Consiglio nazionale Elisabeth Schneider-Schneiter (PPD/BL) sul polverone alzatosi sul contratto di sponsoring con il gigante del tabacco Philip Morris in vista dell’esposizione universale di Dubai nel 2020. «Ci sono già stati altri casi di sponsoring rivelatisi controversi»,...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Approfondimenti
  • 1